Indebitamento: le Pmi biellesi sono virtuose

Indebitamento: le Pmi biellesi sono virtuose
Economia 27 Maggio 2014 ore 11:26

In Piemonte, solo un’azienda su tre ha un indebitamento superiore al patrimonio netto. Il dato emerge dalla ricerca effettuata da Ria Grant Thornton (società di revisione e organizzazione contabile di Grant Thornton International) condotta su un campione di circa 4.942 imprese piemontesi con un fatturato superiore ai 4 milioni di euro.

Dalle analisi risulta che solo il 38% delle imprese considerate ha un grado di indebitamento superiore ai mezzi propri. La ricerca è stata condotta in occasione del lancio della quinta edizione del premio “Le Tigri”  dedicato alle Pmi che hanno saputo creare valore nonostante la congiuntura economica sfavorevole, e  promosso da Ria Grant Thornton, con il contributo del Banco Popolare, di First Capital e Quaeryon.

Classifica. Nella classifica provinciale piemontese delle aziende virtuose, sul podio si trova Vercelli che vanta il 40% di aziende con un indice di indebitamento inferiore a 0 e quindi disponibilità liquide superiori all’indebitamento finanziario, seguita da Biella (38%) e Torino (36%), fanalino di coda Cuneo (28%).

Segnale positivo.  «Le aziende piemontesi - commenta Gianluca Coluccio, partner di Ria Grant Thornton e responsabile della sede di Torino -  presentano una situazione generale con dati in miglioramento: rispetto ai bilanci del 2011, il 2% delle imprese è riuscita a migliorarne l’equilibrio finanziario. Cala, infatti, dal 40% al 38% la percentuale di aziende con indice di indebitamento superiore a uno. Guardiamo con ottimismo agli esiti della ricerca».
Giovanni Orso