Imprenditore dell’Anno, Family Business a Barberis Canonico

Imprenditore dell’Anno, Family Business a Barberis Canonico
Economia 26 Novembre 2016 ore 19:02

È Alessandro Barberis Canonico, Ad dell’omonimo celebre lanificio biellese, il vincitore della XX edizione del Premio EY per la categoria “Family Business”. Il prestigioso riconoscimento, promosso da EY con Azimut Wealth Management, è riservato a imprenditori alla guida di aziende con un fatturato di almeno 25 milioni di euro e che abbiano saputo creare valore, con spirito innovativo e visione strategica, contribuendo alla crescita dell'economia italiana. La giuria, presieduta da Gianni Mion (vice presidente di Edizione Srl), durante la premiazione, avvenuta lo scorso 24 novembre a Milano, a Palazzo Mezzanotte, ha attribuito il premio generale EY Imprenditore dell’anno 2016 a Federico Marchetti (Yoox Net -A-Porter Group) e altri otto singoli riconoscimenti ad altrettanti imprenditori a seconda delle categorie produttive rappresentate. Per la categoria “Family Business” il vincitore è stato appunto Alessandro Barberis Canonico. La giuria ha voluto attribuire all’imprenditore biellese questo prestigioso riconoscimento «per aver promosso i valori tradizionali dell’attività tessile italiana e il lusso italiano grazie alla continua ricerca dell’eccellenza, attraverso l’offerta di prodotti all’avanguardia nel rispetto della tradizione; caratteristiche che hanno portato un’azienda storica ad essere oggi un brand fortemente riconosciuto come sinonimo di qualità, dalle più importanti griffe mondiali per la produzione dei propri abiti». Barberis Canonico è l’amministratore delegato di Vitale Barberis Canonico, una posizione che ricopre dal dicembre 2009. In precedenza, nei primi anni Duemila, è stato nominato direttore tecnico dell’azienda e segretario del comitato di direzione. Attivo nel distretto biellese, Alessandro Barberis Canonico è membro del consiglio di Milano Unica e, dal maggio 2015, è presidente di Ideabiella. L’imprenditore è anche membro del consiglio di amministrazione della Pettinatura di Romagnano Sesia, membro del consiglio di Sobifils, consigliere di New England Wool hld e consigliere di Lanecardate.Insieme ad Alessandro Barberis Canonico hanno ricevuto il Premio EY 2016: Giuseppe Codovini (Tiberina Holding) per la categoria “Industrial Products”, Giovanni Clementoni (Clementoni) per la categoria “Retail & Consumer Products”, Gianpiero Calzolari (Granarolo) per quella “Food & Beverage”, Barbara Cimmino, Raffaele Carlino, Francesco Fabbrica (Pianoforte Holding) per la categoria “Fashion & Luxury”, Paolo Scudieri (Adler Group) per quella “Globalization”, Massimo di Martino (Abiogen Pharma) per la categoria “Innovation & Technology”,  Enrica Acuto Jacobacci (Jacobacci & Partners) per la categoria “Services”. Il  Premio Speciale EY è andato a Luigi Lazzarin di Latteria Montello Spa per il marchio Nonno Nanni, mentre il Premio Start up a Civitanavi Systems (Andrea Pizzarulli).G.O.

È Alessandro Barberis Canonico, Ad dell’omonimo celebre lanificio biellese, il vincitore della XX edizione del Premio EY per la categoria “Family Business”. Il prestigioso riconoscimento, promosso da EY con Azimut Wealth Management, è riservato a imprenditori alla guida di aziende con un fatturato di almeno 25 milioni di euro e che abbiano saputo creare valore, con spirito innovativo e visione strategica, contribuendo alla crescita dell'economia italiana. La giuria, presieduta da Gianni Mion (vice presidente di Edizione Srl), durante la premiazione, avvenuta lo scorso 24 novembre a Milano, a Palazzo Mezzanotte, ha attribuito il premio generale EY Imprenditore dell’anno 2016 a Federico Marchetti (Yoox Net -A-Porter Group) e altri otto singoli riconoscimenti ad altrettanti imprenditori a seconda delle categorie produttive rappresentate. Per la categoria “Family Business” il vincitore è stato appunto Alessandro Barberis Canonico. La giuria ha voluto attribuire all’imprenditore biellese questo prestigioso riconoscimento «per aver promosso i valori tradizionali dell’attività tessile italiana e il lusso italiano grazie alla continua ricerca dell’eccellenza, attraverso l’offerta di prodotti all’avanguardia nel rispetto della tradizione; caratteristiche che hanno portato un’azienda storica ad essere oggi un brand fortemente riconosciuto come sinonimo di qualità, dalle più importanti griffe mondiali per la produzione dei propri abiti». Barberis Canonico è l’amministratore delegato di Vitale Barberis Canonico, una posizione che ricopre dal dicembre 2009. In precedenza, nei primi anni Duemila, è stato nominato direttore tecnico dell’azienda e segretario del comitato di direzione. Attivo nel distretto biellese, Alessandro Barberis Canonico è membro del consiglio di Milano Unica e, dal maggio 2015, è presidente di Ideabiella. L’imprenditore è anche membro del consiglio di amministrazione della Pettinatura di Romagnano Sesia, membro del consiglio di Sobifils, consigliere di New England Wool hld e consigliere di Lanecardate.Insieme ad Alessandro Barberis Canonico hanno ricevuto il Premio EY 2016: Giuseppe Codovini (Tiberina Holding) per la categoria “Industrial Products”, Giovanni Clementoni (Clementoni) per la categoria “Retail & Consumer Products”, Gianpiero Calzolari (Granarolo) per quella “Food & Beverage”, Barbara Cimmino, Raffaele Carlino, Francesco Fabbrica (Pianoforte Holding) per la categoria “Fashion & Luxury”, Paolo Scudieri (Adler Group) per quella “Globalization”, Massimo di Martino (Abiogen Pharma) per la categoria “Innovation & Technology”,  Enrica Acuto Jacobacci (Jacobacci & Partners) per la categoria “Services”. Il  Premio Speciale EY è andato a Luigi Lazzarin di Latteria Montello Spa per il marchio Nonno Nanni, mentre il Premio Start up a Civitanavi Systems (Andrea Pizzarulli).G.O.