Economia

Ilario Ormezzano fa sua Siochem

Ilario Ormezzano fa sua Siochem
Economia 22 Aprile 2016 ore 14:18

La Ilario Ormezzano-Sai Spa di Gaglianico, azienda leader a livello nazionale nel settore chimico-farmaceutico, ha compiuto, nei giorni scorsi, la sua decima acquisizione in ottica espansiva. Oggetto dell’operazione, la Siochem di Bollate, in provincia di Milano, azienda specializzata nel commercio degli alcoli denaturati, con un fatturato intorno ai 7 milioni di euro e 12 dipendenti. «Con questa operazione - spiega l’Ad Giancarlo Ormezzano -, la Ilario Ormezzano-Sai cresce ancora, giungendo a 70 milioni di fatturato e 85 dipendenti complessivi». Proprio l’azienda di Gaglianico, rappresenta l’esempio di una  realtà che ha saputo crescere e cambiare pelle: nel 1988, infatti il fatturato era  polarizzato, al 95% e con circa una cinquantina di prodotti in catalogo, sul tessile. Oggi, invece, i prodotti sono diventati 1.500 e per il tessile liberano solo tra il 3 e il 4% del fatturato, mentre  chimica e farmaceutica rappresentano i punti forti dell’azienda.

Giovanni Orso

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 21 aprile 2016 

La Ilario Ormezzano-Sai Spa di Gaglianico, azienda leader a livello nazionale nel settore chimico-farmaceutico, ha compiuto, nei giorni scorsi, la sua decima acquisizione in ottica espansiva. Oggetto dell’operazione, la Siochem di Bollate, in provincia di Milano, azienda specializzata nel commercio degli alcoli denaturati, con un fatturato intorno ai 7 milioni di euro e 12 dipendenti. «Con questa operazione - spiega l’Ad Giancarlo Ormezzano -, la Ilario Ormezzano-Sai cresce ancora, giungendo a 70 milioni di fatturato e 85 dipendenti complessivi». Proprio l’azienda di Gaglianico, rappresenta l’esempio di una  realtà che ha saputo crescere e cambiare pelle: nel 1988, infatti il fatturato era  polarizzato, al 95% e con circa una cinquantina di prodotti in catalogo, sul tessile. Oggi, invece, i prodotti sono diventati 1.500 e per il tessile liberano solo tra il 3 e il 4% del fatturato, mentre  chimica e farmaceutica rappresentano i punti forti dell’azienda.

Giovanni Orso

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 21 aprile 2016 

Seguici sui nostri canali