Economia
costi record

Il prezzo della benzina non si ferma: e con la guerra salirà ancora

In particolare il costo medio della benzina ha raggiunto i 2,024 euro/litro contro i 2,015 dei giorni precedenti

Il prezzo della benzina non si ferma: e con la guerra salirà ancora
Economia Biella Città, 06 Marzo 2022 ore 09:02

Il prezzo della benzina non si ferma: e con la guerra salirà ancora

Sembra non avere fine l'aumento del prezzo di benzina e diesel. L'impennata dei costi, provocata secondo Quotidiano Energia dalla decisione dell'Opec+ che ha voluto mantenere invariato il livello di produttività costringendo le compagnie a far salire i prezzi, sta toccando livelli altissimi. In particolare il costo medio della benzina ha raggiunto i 2,024 euro/litro contro i 2,015 dei giorni precedenti. Aumenta anche il prezzo del diesel che tocca i 1,904 euro/litro contro i 1,895 con punte record che arrivano a 1,974 euro/litro in alcuni impianti.

I costi lievitano anche a Biella

Tra le compagnie che hanno visto aumentare maggiormente i prezzi ci sono Eni (4 centesimi), Tamoil, Q8 e IP (3 centesimi). E non è finita: il prezzo della benzina potrebbe toccare i 2,5 euro al litro durante la guerra russo-ucraina. A Biella si va dai 2,059 euro al litro di Q8 all'1,899 di Enercoop. La media è comunque vicina, per tutti, ai 2 euro al litro.

In autostrada si va già oltre

  • Benzina: self service 1,968 euro/litro - servito 2,188 euro.
  •  Gasolio self service 1,856 euro/litro - servito 2,086 euro.
  • Gpl 0,933 euro/litro,
  • Metano 2,053 euro/kg,
  • Gnl 2,139 euro/kg.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter