Economia

Il Master Mte cerca nuovi iscritti

Il Master Mte cerca nuovi iscritti
Economia 29 Luglio 2015 ore 10:26

“Nel Biellese ci sono più di 40 aziende disponibili a offrire una possibilità di lavoro ai giovani, ma è incredibile che non esista la percezione che c’è uno strumento come questo per far incontrare chi cerca lavoro e chi cerca risorse”. Pier Ettore Pellerey, presidente di Città Studi, mette tutto il suo entusiasmo nel raccontare le potenzialità del Master in Management and Textile Engineering, che, a suo dire, ma non soltanto, conta un numero ancora limitato di studenti e che, giunto alla seconda edizione e già a iscrizioni aperte per il terzo ciclo che si svolgerà tra settembre e luglio 2016, pochi giorni fa ha congedato nove dei suoi undici futuri manager. 

La cerimonia di laurea dei partecipanti alla seconda edizione dell’Mte ha visto protagonsita loro, che hanno prima discusso le tesine e poi ricevuto l’attestato finale, come le novità che attendono chi vorrà abbracciare questo percorso post laurea.

Novità che sono essenzialmente tre: la terza edizione, che si aprirà a breve, conterà, oltre che sulla partnership con la Liuc – Università Cattaneo, anche su quella con il Politecnico di Torino, che ha inserito l’Mte nell’offerta didattica relativa ai suoi master universitari; in secondo luogo beneficerà dell’erogazione di due borse di studio del valore di 2mila euro ciascuna, donate da Attilio Cerruti, in memoria dei genitori Silvia e Silvio, che si aggiungono alle già previste agevolazioni finanziarie con possibilità di stage retribuiti, prestiti d’onore per gli studenti italiani e borse di studio per studenti stranieri, messe a disposizione da Acimit. Infine, su concrete possibilità di inserimento nel mondo del lavoro, dati alla mano: per la prima edizione a una nno dalla laurea si era al 100% degli studenti impiegati; quest’anno a edizione ancora in fase conclusiva la percentuale di assunzione è già del 67%. 

Giovanna Boglietti 

 

Leggi di più sull’eco di Biella di lunedì 27 luglio 2015 

“Nel Biellese ci sono più di 40 aziende disponibili a offrire una possibilità di lavoro ai giovani, ma è incredibile che non esista la percezione che c’è uno strumento come questo per far incontrare chi cerca lavoro e chi cerca risorse”. Pier Ettore Pellerey, presidente di Città Studi, mette tutto il suo entusiasmo nel raccontare le potenzialità del Master in Management and Textile Engineering, che, a suo dire, ma non soltanto, conta un numero ancora limitato di studenti e che, giunto alla seconda edizione e già a iscrizioni aperte per il terzo ciclo che si svolgerà tra settembre e luglio 2016, pochi giorni fa ha congedato nove dei suoi undici futuri manager. 

La cerimonia di laurea dei partecipanti alla seconda edizione dell’Mte ha visto protagonsita loro, che hanno prima discusso le tesine e poi ricevuto l’attestato finale, come le novità che attendono chi vorrà abbracciare questo percorso post laurea.

Novità che sono essenzialmente tre: la terza edizione, che si aprirà a breve, conterà, oltre che sulla partnership con la Liuc – Università Cattaneo, anche su quella con il Politecnico di Torino, che ha inserito l’Mte nell’offerta didattica relativa ai suoi master universitari; in secondo luogo beneficerà dell’erogazione di due borse di studio del valore di 2mila euro ciascuna, donate da Attilio Cerruti, in memoria dei genitori Silvia e Silvio, che si aggiungono alle già previste agevolazioni finanziarie con possibilità di stage retribuiti, prestiti d’onore per gli studenti italiani e borse di studio per studenti stranieri, messe a disposizione da Acimit. Infine, su concrete possibilità di inserimento nel mondo del lavoro, dati alla mano: per la prima edizione a una nno dalla laurea si era al 100% degli studenti impiegati; quest’anno a edizione ancora in fase conclusiva la percentuale di assunzione è già del 67%. 

Giovanna Boglietti 

 

Leggi di più sull’eco di Biella di lunedì 27 luglio 2015 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter