Economia

Il lavoro diventa piu? stabile

Economia 28 Ottobre 2015 ore 17:13

In Piemonte, nei primi otto mesi dell’anno, il numero di nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato nel settore privato e? cresciuto del +52,7%, ben sopra la media nazionale pari a +34,6%. Il dato arriva dall’Osservatorio Inps sul precariato.
Nel periodo considerato, sono state 63.959 le assunzioni a tempo indeterminato effettuate in Piemonte. Nel corrispondente periodo 2014, esse erano invece state 41.894. a crescere, seppur in percentuale piu? ridotta, sono state anche le assunzioni a tempo determinato, che sono passate dalle 151.332 effettuate nei primi otto mesi 2014 alle 156.465 dello stesso periodo di quest’anno. In decrescita (ovviamente per effetto del Jobs Act) le assunzioni in apprendistato: 10.295 tra gennaio ed agosto 2015 contro le 12.644 dello stesso periodo dell’anno precedente. A conti fatti, nel periodo preso in esame dall’Osservatorio Inps sul precariato, le assunzioni in Piemonte sono aumentate complessivamente del +12,1%.
Il mondo del lavoro piemontese restituisce dati interessanti anche se guardato dal lato delle cessazioni. Anche in questo caso, le cessazioni a tempo indeterminato aumentano in Piemonte piu? della media italiana: +4,1% contro il +2,2%.
Nei primi otto mesi, in Piemonte si sono registrate 62.580 cessazioni a tempo indeterminato 7.509 cessazioni di apprendisti, 126.069 cessazioni di rapporti a termine, per complessive 196.168 cessazioni (+1,7% su base tendenziale contro il +1,6% della media nazionale.

Giovanni Orso 

In Piemonte, nei primi otto mesi dell’anno, il numero di nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato nel settore privato e? cresciuto del +52,7%, ben sopra la media nazionale pari a +34,6%. Il dato arriva dall’Osservatorio Inps sul precariato.
Nel periodo considerato, sono state 63.959 le assunzioni a tempo indeterminato effettuate in Piemonte. Nel corrispondente periodo 2014, esse erano invece state 41.894. a crescere, seppur in percentuale piu? ridotta, sono state anche le assunzioni a tempo determinato, che sono passate dalle 151.332 effettuate nei primi otto mesi 2014 alle 156.465 dello stesso periodo di quest’anno. In decrescita (ovviamente per effetto del Jobs Act) le assunzioni in apprendistato: 10.295 tra gennaio ed agosto 2015 contro le 12.644 dello stesso periodo dell’anno precedente. A conti fatti, nel periodo preso in esame dall’Osservatorio Inps sul precariato, le assunzioni in Piemonte sono aumentate complessivamente del +12,1%.
Il mondo del lavoro piemontese restituisce dati interessanti anche se guardato dal lato delle cessazioni. Anche in questo caso, le cessazioni a tempo indeterminato aumentano in Piemonte piu? della media italiana: +4,1% contro il +2,2%.
Nei primi otto mesi, in Piemonte si sono registrate 62.580 cessazioni a tempo indeterminato 7.509 cessazioni di apprendisti, 126.069 cessazioni di rapporti a termine, per complessive 196.168 cessazioni (+1,7% su base tendenziale contro il +1,6% della media nazionale.

Giovanni Orso 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter