Economia

Fotovoltaico: a Lane Botto il più grande impanto biellese

Economia 08 Aprile 2010 ore 19:11

(8 apr) Il 2010 è l’anno del fotovoltaico. La diminuzione dei prezzi dei sistemi tecnologici, l’abbassamento degli incentivi, a fine anno, del Conto Energia e il maggior interesse nei confronti delle energie rinnovabili, invitano privati ed aziende a cogliere il momento favorevole per la realizzazione di impianti che sfruttano una delle fonti naturali: il sole. E' il caso di Lane Botto s.r.l., che ha scelto la partnership con Autotecnica Group S.p.A. per la progettazione e la costruzione del proprio sistema fotovoltaico, così da ridurre i propri costi energetici utilizzando energia pulita. L’impianto da 605,1 kWp composto da oltre 3400 moduli è, fino ad ora, il più grande realizzato nel Biellese: per la costruzione sono stati impiegati 8 tecnici installatori per 6 mesi di lavoro. Il 2010 è l’anno del fotovoltaico. La diminuzione dei prezzi dei sistemi tecnologici, l’abbassamento degli incentivi, a fine anno, del Conto Energia e il maggior interesse nei confronti delle energie rinnovabili, invitano privati ed aziende a cogliere il momento favorevole per la realizzazione di impianti che sfruttano una delle fonti naturali: il sole.
E' il caso di Lane Botto s.r.l., che ha scelto la partnership con Autotecnica Group S.p.A. per la progettazione e la costruzione del proprio sistema fotovoltaico, così da ridurre i propri costi energetici utilizzando energia pulita.
L’impianto da 605,1 kWp composto da oltre 3400 moduli è, fino ad ora, il più grande realizzato nel Biellese: per la costruzione sono stati impiegati 8 tecnici installatori per 6 mesi di lavoro.
Lane Botto s.r.l. ha sempre condotto una politica aziendale orientata verso l’innalzamento dei propri standard produttivi. Infatti, quando ancora il nome societario era “Pettinatura Europa”, fu la prima pettinatura in Italia ad ottenere la certificazione ISO 9002. Oggi il traguardo della massima qualità nel “Sistema Impresa”, riguardante le fasi di lavorazione, l’ambiente, il benessere delle proprie risorse umane, si traduce nel percorso verso lo sviluppo sostenibile, quindi nella ricerca dell’efficienza energetica, della riduzione dei costi utilizzando energia elettrica autoprodotta e dell’abbattimento delle emissioni inquinanti.
Devono essere considerati anche altri aspetti fondamentali riguardanti la sostenibilità ambientale per capire fino in fondo l’importanza della scelta di introdurre il fotovoltaico. Considerando la durata media dell’impianto, in 25 anni si risparmieranno 4.490 tonnellate equivalenti di petrolio e 11.345 emissioni di CO2.
Si può quindi parlare di “Impatto zero”, come il beneficio più eclatante per chi, come Lane Botto, vuole abolire l’utilizzo di sostanze inquinanti e contribuire, concretamente, alla costruzione di un futuro senza alcun rischio per la salute e nel rispetto dell'ambiente: un patrimonio che appartiene non solo a noi ma anche a coloro che verranno.
L’impianto di Lane Botto è stato seguito personalmente, in ogni sua fase realizzativa, da Paolo Rivardo, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Autotecnica Group S.p.A. Rivardo ha condotto la società verso una continua evoluzione, promuovendone l’ampliamento con nuove acquisizioni e accettando la sfida di altri progetti più grandi, di 1Mw.
La scelta di Lane Botto s.r.l. si è orientata verso il Fotovoltaico proprio per rispondere alla grande quantità di energia richiesta dalla propria tipologia produttiva (il recupero, o rigenerazione, dei materiali plastici) e verso un fornitore come Autotecnica Group S.p.A., con una forte credibilità conquistata nel settore.
Come funziona, in particolare, un sistema fotovoltaico e quali sono i benefici per le industrie? L'impianto produce energia elettrica durante le ore di insolazione, rendendola disponibile per l'utilizzo aziendale. Se c'è una produzione eccedente i fabbisogni, questa viene venduta alla rete creando così un utile. Se al contrario la produzione è insufficiente a coprire i fabbisogni, si acquista dalla rete il rimanente.
In questo modo la produzione dell'impianto è indipendente dall'effettivo consumo e quindi viaggia separatamente senza creare problemi al normale esercizio delle attività lavorative.
In questo senso, Autotecnica si dimostra il referente ideale grazie a molteplici plus: prontezza di risposta, alto livello tecnologico, forte presenza sul campo e - ultimo ma non meno importante - l’offerta globale di assistenza e manutenzione dell’impianto per tutto il tempo in cui si usufruisce degli incentivi statali derivanti dal Conto Energia, ovvero della tariffa incentivante riconosciuta per ogni kWh di energia prodotta per un arco di tempo di 20 anni. In questo periodo, l’impianto deve garantire un perfetto funzionamento perché l’azienda possa continuare ad avere diritto al contributo economico sulla base dell’energia prodotta.
Autotecnica Group S.p.A., grazie alla sua affiliazione ad Enel.si, all’utilizzo di pannelli solari di primissimo livello, ai suoi sistemi telematici per il monitoraggio degli impianti in tempo reale, alla sua presenza capillare sul territorio, offre una serie di certezze e garanzie sul lungo periodo che la maggior parte dei Competitor non è in grado di dare. E mette a disposizione un know-how di tutto rispetto: l’esperienza derivata dall’installazione di più di 500 impianti, superando in totale i 7Mw. Inoltre, Autotecnica Group S.p.A propone ai propri Clienti la possibilità di integrare il fotovoltaico con altri sistemi che utilizzano altre fonti rinnovabili, quali impianti solari-termici, mini eolici e impianti di cogenerazione.
8 aprile 2010

Seguici sui nostri canali