Economia

Firmati i primi due contratti di insediamento

Economia 09 Luglio 2009 ore 12:00
Firmati primi contratti
di insediamento

Dalla Provincia 385 mila euro per la formazione

(9 lug) Ieri a Torino sono stati siglati i primi contratti di insediamento in Piemonte gestiti dal Centro estero per l’internazionalizzazione. A Biella sono due le aziende che hanno usufruito della misura regionale: Tessiltaglio, azienda specializzata nella produzione di articoli per la salute e il wellness, e Filidea che realizzerà un centro ricerche permanente. Intanto la Provincia ha messo a disposizione quasi 400 mila euro per la formazione continua ad iniziativa individuale.

Firmati primi due contratti di insediamento
Dalla Provincia quasi 400 mila euro per la formazione continua

Ieri a Torino sono stati siglati i primi contratti di insediamento in Piemonte gestiti dal Centro estero per l’internazionalizzazione. A Biella sono due le aziende che hanno usufruito della misura regionale, messa in campo per portare ricadute sul territorio in termini di innovazione, occupazione e ricerca. Il capoluogo conferma la vocazione tessile con il nuovo insediamento di Tessiltaglio, azienda specializzata nella produzione di articoli per la salute e il wellness; e Filidea, joint venture con un primario gruppo industriale turco, che si avvarrà delle competenze di Politecnico e Città Studi per sviluppare progetti di ricerca e sviluppo nel campo delle fibre ad alto contenuto tecnologico nell’ambito industriale, sportivo e della sicurezza. Nelle due aziende troveranno occupazione 75 addetti. «E’ un segnale di ottimismo - commenta il consigliere regionale Wilmer Ronzani - in una situazione caratterizzata da una gravissima congiuntura economica ma soprattutto la conferma dell’efficacia dello strumento del contratto di insediamento con il quale la giunta Bresso di pone l’obiettivo di attrarre nuovi investimenti, esterni alla nostra Regione, e di allargare la base produttiva del Piemonte». Intanto la Provincia ha messo a disposizione quasi 400 mila euro attraverso la pubblicazione di un bando per la presentazione delle proposte da parte delle Agenzie formative, dei corsi da inserire nel Catalogo Provinciale per la formazione continua ad iniziativa individuale. «Tale provvedimento - spiega l’assessore provinciale a lavoro, formazione e attività produttive, Michele Mosca - è destinato a favorire l’accesso allo sviluppo professionale dei lavoratori che, di propria iniziativa, intendono aggiornarsi o qualificarsi partecipando a corsi scelti tra le opportunità presenti nel Sistema Formativo Provinciale e raccolti in un apposito Catalogo». In particolare, i fondi messi a disposizione dal Fondo Sociale Europeo ammontano per il 2009 a circa 385 mila euro e consentiranno ai lavoratori che intendono prendere parte ad una o più attività comprese nell’offerta oggetto del bando di ricevere un “buono” del valore massimo di 3mila euro nell’arco temporale di validità del Catalogo stesso, cioè tra il 2009 e il 2011, da utilizzare presso i soggetti erogatori che verranno individuati ed autorizzati ad effettuare i corsi. «Tra le varie attività formative ammissibili finalizzate all’aggiornamento ed al rafforzamento delle competenze dei lavoratori - aggiunge Mosca - sono stati individuati corsi in ambiente informatico, linguistico, tecnico/tecnologico, gestionale, manageriale e servizi alla persona». Il catalogo sarà a disposizione a partire dal prossimo autunno rivolgendosi al settore Formazione e Lavoro della Provincia di Biella in Via Maestri del Commercio.

9 luglio 2009

Seguici sui nostri canali