Decreto Scuola, insulti e minacce di morte a Lucia Azzolina

Il Sottosegretario, parlamentare biellese per i Cinque Stelle, finisce nel mirino di alcuni docenti precari.

Decreto Scuola, insulti e minacce di morte a Lucia Azzolina
21 Dicembre 2019 ore 09:30

Il Decreto Scuola è stato approvato in Parlamento e sul Sottosegretario Azzolina piovono insulti e minacce di morte da parte di alcuni docenti precari.

La denuncia

A sostenere Lucia Azzolina è il collega biellese, oggi insegnante in pensione riconosciuto tra i 50 migliori al mondo, Giuseppe Paschetto.

“Si sono scatenati su Facebook gli attacchi dei precari storici che accusano Lucia di essere la principale responsabile di una gravissima colpa: la norma che prevede le assunzioni per concorso, di tutti, nessuno escluso – scrive in un post su Facebook Paschetto – Qualcuno non si limita alla critica, ma passa direttamente agli insulti e alle minacce di morte. E questo è inaccettabile. Invitiamo tutti gli insegnanti democratici, certo che siano la maggioranza, a manifestare la propria solidarietà”.

Numerosi gli insegnanti che stanno commentando e condividendo la nota di dissenso diffusa sui social, in segno di vicinanza ad Azzolina, partita dal Biellese.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SUL SITO DI ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità