Da domani, la filatura made in Biella a Pitti Filati 81

Da domani, la filatura made in Biella a Pitti Filati 81
Economia 27 Giugno 2017 ore 20:55

Firenze Con un primo trimestre 2017 in cui l’export biellese di settore è cresciuto del +9,6% su base tendenziale, la filatura made in Biella si appresta a partecipare, da domani, mercoledì 28 giugno, sino a venerdì prossimo, 30 giugno, all’81ª edizione di Pitti Filati alla Fortezza da Basso di Firenze.  La filatura biellese, ha iniziato il 2017 con slancio. Guardando dentro al complessivo +9,6% portato a casa dall’export, è  possibile (dati Istat) mappare la geografia dei principali mercati di sbocco dei filati e fibre biellesi. Le vendite estere sono complessivamente cresciute, a valore, del +9,1% verso l’Ue a 28: se la Francia ha fatto registrare una piccola contrazione (-1%), la Germania ha conosciuto una crescita di import di filati made in Biella pari al +4,4%. Particolament4 intensa (+28,4%) la crescita dell’export biellese di filati verso la Romania. a regalare però i risultati migliori so no stati i mercati extra Ue. Se la Cina è rimasta sostanzialmente ferma (+0,9%), il flusso di export delle filature biellesi si è rivelato maggiore verso Hong Kong (+5,3%), verso la Thailandia  (+52,7%), verso gli States (+66,5%), la Russia (+100%), il Marocco (+138%) e il Pakistan (+188,8%). È con questi risultati, quindi, che le filature biellesi si accingono a presentare le loro collezioni per l’autunno-inverno 2018 in Fortezza da Basso, nell’ambito di un Pitti Filati all’insegna del “Boom Pitti Blooms” e che dedica il suo spazio ricerca, potenziato e con nuova strategica location (il salone M) al tema “The human edition”, mettendo al cento al centro dell’attenzione (con la direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell’esperta in maglieria Nicola Miller, e l’allestimento di Alessandro Moradei) l’uomo e le sue necessità più naturali.  A fare da ambasciatori del miglior made in Biella, saranno Biella Yarn (Südwolle Group), Botto Giuseppe, Botto Poala, Chiavazza, Di.Vé, Filatura Cervinia, Filatura di Crosa, Filatura di Pollone, Gruppo Tessile Industriale, Hf Filati (Südwolle Group), Lanecardate, Safil (Südwolle Group), Tollegno 1900 e Zegna Baruffa-Lane Borgosesia.

Giovanni Orso

Firenze Con un primo trimestre 2017 in cui l’export biellese di settore è cresciuto del +9,6% su base tendenziale, la filatura made in Biella si appresta a partecipare, da domani, mercoledì 28 giugno, sino a venerdì prossimo, 30 giugno, all’81ª edizione di Pitti Filati alla Fortezza da Basso di Firenze.  La filatura biellese, ha iniziato il 2017 con slancio. Guardando dentro al complessivo +9,6% portato a casa dall’export, è  possibile (dati Istat) mappare la geografia dei principali mercati di sbocco dei filati e fibre biellesi. Le vendite estere sono complessivamente cresciute, a valore, del +9,1% verso l’Ue a 28: se la Francia ha fatto registrare una piccola contrazione (-1%), la Germania ha conosciuto una crescita di import di filati made in Biella pari al +4,4%. Particolament4 intensa (+28,4%) la crescita dell’export biellese di filati verso la Romania. a regalare però i risultati migliori so no stati i mercati extra Ue. Se la Cina è rimasta sostanzialmente ferma (+0,9%), il flusso di export delle filature biellesi si è rivelato maggiore verso Hong Kong (+5,3%), verso la Thailandia  (+52,7%), verso gli States (+66,5%), la Russia (+100%), il Marocco (+138%) e il Pakistan (+188,8%). È con questi risultati, quindi, che le filature biellesi si accingono a presentare le loro collezioni per l’autunno-inverno 2018 in Fortezza da Basso, nell’ambito di un Pitti Filati all’insegna del “Boom Pitti Blooms” e che dedica il suo spazio ricerca, potenziato e con nuova strategica location (il salone M) al tema “The human edition”, mettendo al cento al centro dell’attenzione (con la direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell’esperta in maglieria Nicola Miller, e l’allestimento di Alessandro Moradei) l’uomo e le sue necessità più naturali.  A fare da ambasciatori del miglior made in Biella, saranno Biella Yarn (Südwolle Group), Botto Giuseppe, Botto Poala, Chiavazza, Di.Vé, Filatura Cervinia, Filatura di Crosa, Filatura di Pollone, Gruppo Tessile Industriale, Hf Filati (Südwolle Group), Lanecardate, Safil (Südwolle Group), Tollegno 1900 e Zegna Baruffa-Lane Borgosesia.

Giovanni Orso

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità