Economia
I CONSIGLI

«Cosa fare con le bollette "pazze"»

Parlano i consulenti legali che invitano a controllare possibili pratiche scorrette. I consigli del Movimento Consumatori di Cossato. 

«Cosa fare con le bollette "pazze"»
Economia Cossatese, 12 Novembre 2022 ore 11:00

Parlano i consulenti legali che invitano a controllare possibili pratiche scorrette. I consigli del Movimento Consumatori di Cossato.

Un periodo difficile

Visto il periodo particolarmente problematico, per tante famiglie, in materia di energia elettrica e gas naturale, abbiamo chiesto il parere di Elisabetta Targa e di Antonio Anglani, consulenti legali del Movimento Consumatori di Cossato, che ha sede al piano terra del municipio di Cossato, in merito alla modifica del prezzo di fornitura del gas naturale e dell’energia elettrica, apportata dal fornitore.

L’avvocato Anglani spiega:

«Con un decreto legge dell’agosto di questo anno (nello specifico l’art. 3 del Decreto Legge 9 agosto 2022 n. 115 -cd. Aiuti bis-, convertito in Legge n. 142 del 21 settembre 2022) in materia di fornitura di energia elettrica e gas naturale, ha sospeso l’efficacia - fino al 30.04.2023 – delle clausole contrattuali che consentano alla società di vendita di modificare il prezzo di fornitura sia delle comunicazioni di preavviso, salvo che le modifiche si siano già perfezionate prima dell’entrata in vigore del decreto stesso. L’Autorità Garante, a seguito dell’entrata in vigore di questa norma, ha chiesto informazioni a ben 25 imprese, tra i principali operatori del settore, per acquisire copia di eventuali comunicazioni contra legem, inviate ai consumatori, in merito alle modifiche unilaterali delle condizioni economiche di fornitura, di rinegoziazione, sostituzione ed aggiornamento, eventualmente applicate dopo il 10 agosto 2022».

La collega Elisabetta Targa fa rilevare:

«L’Autorità verificherà se siano state attuate similari condotte non rispettose dei diritti dei consumatori, valutando se ricorrano i presupposti per adottare eventuali provvedimenti. I consumatori che abbiano ricevuto simili comunicazioni, dovranno controllare se la richiesta di modifica unilaterale, sia precedente al 10 agosto 2022, oppure successiva.
Nel caso in cui la comunicazione fosse stata precedente a tale decreto, purtroppo non è possibile fare nulla.
Nel caso in cui, invece, la comunicazione di preavviso di modifica fosse stata successiva al 10 agosto 2022, occorre verificare se la sua efficacia sia conforme o meno a quanto disciplinato nel decreto stesso, ovvero che la modifica inizi a decorrere da dopo il 30 aprile 2023».

Qualsiasi richiesta del venditore non conforme al decreto e alle condizioni succitate è nulla e va contestata.

Già da mesi, il Movimento Consumatori sta tutelando i consumatori, controllando il comportamento delle varie aziende al fine di evitare pratiche commerciali scorrette a danno dei consumatori ed è a disposizione degli utenti che hanno subito modifiche unilaterali del proprio contatto per offrire informazioni e assistenza.
Questi i contatti del Movimento Consumatori di Cossato: tel. 015 9893232 - fax: 015 9893266 - mail: cossato@movimentoconsumatori.it . pec: movimento consumatori.bi.vc.@pec,it. Orario di ricevimento, su appuntamento: mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12,30.
Franco Graziola

Seguici sui nostri canali