cassa integrazione

Coronavirus, cassa integrazione per 6000 lavoratori

Un numero che, a detta di Cgil Biella, sta progressivamente crescendo in queste ore.

Coronavirus, cassa integrazione per 6000 lavoratori
Biella Città, 26 Marzo 2020 ore 12:30

Coronavirus, cassa per 165 aziende. Un numero che, a detta di Cgil Biella, sta progressivamente crescendo in queste ore.

Coronavirus, cassa per 6000 lavoratori

Sono già 165 le aziende biellesi del settore tessile e metalmeccanico che hanno presentato domanda per fruire della cassa integrazione per “Covid 19 nazionale” prevista dal cosiddetto decreto “Cura Italia”: un numero che, a detta di Cgil Biella, sta progressivamente crescendo in queste ore e che complessivamente coinvolge già circa 6 mila lavoratori. Una ventina, invece, le industrie associate all’Uib che, pur non operando in settori economici essenziali riconducibili ai codici Ateco richiamati dal Dpcm del 22 marzo scorso, hanno presentato il previsto modulo di autocertificazione per continuare la propria attività produttiva sulla base del fatto che essa è comunque funzionale a assicurare la continuità delle attività economiche essenziali. La Cig per “Covid 19 nazionale” è un ammortizzatore che può essere richiesto praticamente da tutte le imprese industriali.

Leggi l’articolo completo su Eco di Biella in edicola oggi, giovedì 26 marzo

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei