Con Vitale Barberis Canonico, nasce il Club delle lane più belle

Con Vitale Barberis Canonico, nasce il Club delle lane più belle
03 Marzo 2015 ore 10:40

Nasce il “Vitale Barberis Canonico Wool Excellence Club”, un’iniziativa finalizzata a rendere ancora più profondo e protetto il legame di amicizia con gli allevatori australiani. Come spiegano allo storico lanificio di Pratrivero, alla base del nuovo progetto sta la convinzione che gli allevatori da cui esso acquista la lana non siano solo dei fornitori, ma rappresentino il punto iniziale da cui tutto ha origine. Insomma: se l’obiettivo dell’azienda è quello di produrre il miglior tessuto, allora, proprio per questo, deve esistere una stretta collaborazione con i migliori allevatori.

Politica d’acquisto. L’attuale andamento del mercato della lana, tuttavia, potrebbe pregiudicare la qualità della fibra prodotta, poiché accade che l’allevatore non veda i propri sforzi riconosciuti da un ritorno economico. Vitale Barberis Canonico ha quindi strutturato una politica d’acquisto tesa a ricompensare adeguatamente chi produce e classifica la lana secondo gli alti standard qualitativi caratteristici dell’azienda, attraverso l’uso di limiti più alti nelle aste, di vantaggiosi contratti diretti con le fattorie, e come ultima iniziativa, il Wool Excellence Award.

Il Club. Oggi, però, Vitale Barberis Canonico ritiene addirittura di dover andare oltre e di dover consolidare il suo rapporto con gli allevatori, avvicinandoli a sé attraverso un vero è proprio club, un’iniziativa volta a dimostrare che esiste un mercato disposto a pagare cifre più alte per ottenere un prodotto di qualità superiore. Ed è proprio questo, come spiegano a Pratrivero dove dal 1663 l’azienda produce tessuti pregiati ed esclusivi, lo scopo del “Vitale Barberis Canonico Wool Excellence Club”: riunire e remunerare la qualità, instaurando un rapporto diretto, individuale e duraturo con i singoli allevatori, in una logica di cooperazione virtuosa.

La filosofia. I quattro pilastri su cui si sviluppa il Club sono: qualità, formazione, fidelizzazione  e sostenibilità. Qualità, perché è necessario riconoscere e individuare la materia prima migliore garantendone un prezzo profittevole; formazione, perché formare significa fornire informazioni e incentivare a resistere in un mercato difficile; fidelizzazione, perché riunire gli allevatori virtuosi in un club ha l’obiettivo di costruire una comunità e una cultura dell’eccellenza; sostenibilità, infine, perché per Vitale Barberis Canonico quest’ultimo concetto è sinonimo di responsabilità, verso le persone, verso il territorio e verso i frutti che questo offre.

Le regole. È possibile divenire membri del club o in quanto finalisti del Wool Excellence Award  o facendo richiesta, se in linea con i requisiti previsti dal premio. L’associazione può avvenire anche su invito, attraverso l’attento monitoraggio che i buyers professionisti di Vitale Barberis Canonico svolgono nel valutare la lana nel corso della stagione. I vantaggi per i membri? Essi potranno beneficiare di particolare attenzione ai prezzi in asta, con offerte superiori ai valori di mercato e vantaggiosi contratti d’acquisto durante la stagione. Non solo: per i membri è previsto un feedback da parte degli esperti di Vitale Barberis Canonico su come migliorare la qualità della lana fornita nonché la formazione e partecipazione a incontri di settore con la presenza di esperti del mercato della lana. L’opportunità di creare un network di allevatori dove condividere esperienze e tecniche, costituisce poi, last but not least, un ulteriore importante vantaggio.
Giovanni Orso
orso@primabiella.it.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità