Commercio e ristorazione: terzo trimestre ancora in calo

Commercio e ristorazione: terzo trimestre ancora in calo
03 Dicembre 2013 ore 12:03

 I risultati dell’indagine congiunturale sui settori del commercio e della ristorazione relativa al III trimestre 2013, realizzata da Unioncamere Piemonte in collaborazione con gli Uffici studi delle Camere di commercio provinciali, confermano le criticità della fase congiunturale che il sistema economico regionale sta attraversando. Nel III trimestre 2013,

il fatturato (a valori correnti, iva esclusa) delle imprese piemontesi del commercio al dettaglio in sede fissa e della ristorazione ha registrato una variazione negativa dello 0,7% rispetto allo stesso trimestre del 2012. La flessione risulta ancora più intensa se valutata al netto della componente inflativa: nel periodo luglio-settembre 2013, infatti, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic) del Piemonte ha registrato un aumento di poco inferiore all’1,0% in confronto al corrispondente periodo dell’anno precedente.La flessione del fatturato caratterizza tutte le realtà provinciali, ad eccezione del Verbano Cusio Ossola, che registra una crescita dello 0,7%. Torino manifesta un calo di 0,6 punti percentuale del volume d’affari dei settori del commercio e ristorazione rispetto al III trimestre 2012, in linea con il dato medio piemontese (-0,7%). Un trend analogo contraddistingue anche Asti (-0,6%), Novara (-0,9%) e Cuneo (-0,4%). Appaiono più intense, invece, le riduzioni del fatturato registrate dalle imprese del commercio e ristorazione delle province di Biella (-1,3%), Alessandria (-1,4%) e Vercelli (-1,5%).

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità