Menu
Cerca

Camera di commercio, le imprese in calo ma servizi confermati

Il punto della situazione oggi alla Giornata della Trasparenza

Camera di commercio, le imprese in calo ma servizi confermati
Economia Biella Città, 19 Dicembre 2019 ore 14:29

Le imprese biellesi sono calate in 3 anni del 3,9%, da 18.281 del 2016 a 17.573 del 2018, ma i dati registrati dalla Camera di Commercio di Biella e Vercelli durante il triennio segnalano un’intensa attività amministrativa nonostante il calo delle entrate da diritti e la diminuzione del 10% del personale. L’ufficio del Registro Imprese ha gestito complessivamente dal 2016 oltre 83mila pratiche; sono stati emessi più di 34mila certificati d’origine e sono stati registrati 369 tra marchi e brevetti. Sono state rilasciate oltre 6.700 firme digitali; il cassetto digitale dell’imprenditore viene utilizzato da circa 1900 aziende e il portale camerale nazionale per la fatturazione elettronica (completamente gratuito ed esteso anche all’emissione del documento fiscale tra privati) è stato utilizzato da 618 aziende biellesi e vercellesi per un totale di quasi 18.300 fatture emesse e archiviate. Sono state rilasciate più di 3.900 carte tachigrafiche e sono state effettuate 75 ispezioni sulla sicurezza dei prodotti in commercio, che hanno portato al sequestro di 777 prodotti.  Tra il 2016 e il 2019 sono state chiuse nell’ente camerale 1.012 procedure di mediazione del valore medio di 145mila euro e con una durata media di 62 giorni.  Sono stati prodotti oltre 230 comunicati stampa e il profilo Twitter @CameraOpen, attivo dal mese di aprile del 2017, ha totalizzato più di 1 milione e 304.000 visualizzazioni e oltrepassato quota 560 followers. Infine, dal 4 dicembre scorso è online la pagina Facebook “Servizi digitali Camera di Commercio Biella e Vercelli” (@CameraOpenDigital) dedicata alla promozione dei servizi digitali che il sistema camerale mette a disposizione delle aziende, spesso gratuitamente, per aiutarle nei processi gestionali e di crescita delle loro attività.

Ciccioni: nel prossimo triennio progetti per 1,35 milioni

Sono questi i dati princilpali presentati questa mattina, in contemporanea in videoconferenza nelle due sedi camerali di Biella e Vercelli, circa l’attività della Camera di commercio nell’ambito della Giornata della trasparenza, istituita per legge per tutte le amministrazioni pubbliche.  Per l’occasione, il  presidente Alessandro Ciccioni, il vice  Angelo Santarella e il segretario generale  Gianpiero Masera, hanno stilato un bilancio degli anni di accorpamento tra gli enti di Biella e Vercelli, formalizzato il 6 giugno 2016.  “La mia presidenza, giunta oggi a metà del mandato – ha dichiarato Ciccioni -, ha coinciso con la ridefinizione delle funzioni camerali prevista dalla normativa e con l’avvio di progetti nazionali, di fondamentale importanza per lo sviluppo del tessuto economico del territorio, finanziati con l’incremento del 20% del diritto annuale sul 50% dell’importo originario. Tale progettualità è stata confermata per il prossimo triennio per un totale di 1 milione 350mila euro e avrà come direttrici fondamentali il Pid – Punto Impresa Digitale, l’orientamento scuola-lavoro, il Turismo, l’Ocro, nuovo  Organismo composizione crisi d’impresa per imprese da 4 milioni di euro in su di fatturato e l’internazionalizzazione, che ci consentiranno di rafforzare le attività poste in essere a favore delle imprese”.

Masera: digitalizzazione avanti tutta nei servizi alle imprese

Il segretario Masera ha sottolineato che “dal 2016 ad oggi, a fronte di una diminuzione del personale del 10%, l’ente camerale è riuscito a garantire alle imprese gli stessi servizi, spingendo molto sulla digitalizzazione degli stessi, come ad esempio la stampa in azienda dei certificati di origine, il cassetto digitale dell’imprenditore e i servizi digitali integrati promossi dalla pagina Facebook ‘Servizi Digitali Camera di Commercio Biella e Vercelli’ aperta nel mese di dicembre”. Per quanto riguarda la digitalizzazione, che tra il 2016 e il 2019 ha avuto a budget quasi 800mila euro, va segnalata l’istituzione del Punto Impresa Digitale, previsto dal piano nazionale Impresa 4.0, che ha offerto oltre 400 consulenze a micro, piccole e medie aziende biellesi e vercellesi sull’opportunità di implementare nuove tecnologie digitali; per supportare le aziende in questo processo, sono stati istituiti tre bandi che concedono contributi a fondo perduto, a cui si va ad aggiungere il progetto “Eccellenze in digitale”, frutto dell’accordo tra Unioncamere e Google, per diffondere una maggiore competenza sui software e sugli strumenti messi a disposizione dalla rete per sviluppare in particolare il marketing on line e il commercio elettronico. Prosegue, inoltre, in tutte le sedi (Borgosesia compresa) l’attività dello sportello di informazione e accompagnamento sui servizi digitali (attivo dal 29 ottobre 2018) messi a disposizione delle aziende dal sistema camerale, che tutti insieme formano un pacchetto di semplificazione e velocizzazione di procedure che spesso le imprese non sanno di avere a portata di click e, in molti casi, a titolo completamente gratuito.

Impegno nel turismo per Oropa 2020

Riguardo ai percorsi per l’ex alternanza scuola-lavoro, il budget dell’ente accorpato sui tre anni è stato di quasi 480mila euro con voucher a fondo perduto per ogni percorso di alternanza realizzato dalle aziende con 124 imprese biellesi  iscritte e quasi 700 possibilità di stage in base alla normativa. Nell’ambito dei  progetti compresi alla voce “valorizzazione dei territori” confermato l’impegno per Oropa 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli