Baruffa-Chiavazza: una sola filatura

22 Giugno 2009 ore 20:00
Baruffa-Chiavazza:
una sola filatura

Due famiglie blasonate mettono insieme
le aziende: scommessa sul futuro
 
 
(22 giu) Matrimonio nei filati fra due storici brand di settore, nozze che uniscono anche nel business due famiglie biellesi blasonate: Alfredo e Maria Elisabetta Botto Poala per la Zegna Baruffa Lane Borgosesia  ed Alberto e Pier Giacomo Borsetti per la Filatura di Chiavazza. L’annuncio è stato dato ieri. «E’ stato raggiunto – dice una breve nota – un accordo preliminare attraverso il quale si realizzerà una completa integrazione tra le due aziende. La creazione di un’impresa comune consentirà importanti sinergie produttive e commerciali, oltre a definire un aggregato strutturale e patrimoniale di maggiore dimensione». Il gruppo che nasce avrà dimensioni di rilevanza internazionale: 880 addetti,  oltre 100 milioni di fatturato. Presidente resterà Alfredo Botto Poala e amministratore delegato Paolo Todisco.  

 

Baruffa-Chiavazza: una sola filatura
Due famiglie blasonate mettono insieme le aziende: scommessa sul futuro

(22 giu) Matrimonio nei filati fra due storici brand di settore, nozze che uniscono anche nel business due famiglie biellesi blasonate: Alfredo e Maria Elisabetta Botto Poala per la Zegna Baruffa Lane Borgosesia  ed Alberto e Pier Giacomo Borsetti per la Filatura di Chiavazza.

L’annuncio è stato dato ieri. «E’ stato raggiunto – dice una breve nota – un accordo preliminare attraverso il quale si realizzerà una completa integrazione tra le due aziende. La creazione di un’impresa comune consentirà importanti sinergie produttive e commerciali, oltre a definire un aggregato strutturale e patrimoniale di maggiore dimensione». Il gruppo che nasce avrà dimensioni di rilevanza internazionale: 880 addetti,  oltre 100 milioni di fatturato. Presidente resterà Alfredo Botto Poala e amministratore delegato Paolo Todisco.

 

La filatura di Chiavazza
 

 

Gli azionisti di maggioranza di Zegna Baruffa e i Borsetti – che  detengono una partecipazione in Zegna Baruffa da lungo tempo –  «hanno ritenuto – prosegue la nota – di unire le loro forze in un impegno comune, facendo nascere un’azienda unica nel panorama internazionale della filatura laniera per tradizione, qualità, capacità di servizio e ampiezza di offerta. Alle produzioni di tecnologia pettinata di Zegna Baruffa, dai classici “cashwool” al cashmere più pregiato, si affiancheranno le raffinate proposte di filati cardati per le quali Filatura di Chiavazza è conosciuta ed apprezzata da sempre. Va sottolineata la totale complementarietà delle strutture produttive ad esse dedicate. La rete distributiva di Zegna Baruffa, con la quale l’azienda è presente in 50 Paesi del mondo a servizio di oltre 2 mila clienti attivi, consentirà la più ampia diffusione dei filati cardati Chiavazza che verranno proposti  con lo storico marchio».

Con 160 anni di esperienza alle spalle, Zegna Baruffa Lane Borgosesia, nata nel 1850,  è oggi uno dei nomi più conosciuti ed apprezzati nel settore tessile,  e presenta una struttura completamente verticalizzata  con una capacità produttiva di circa 7 milioni di chilogrammi di filati accompagnata da una  importante  componente  innovativa  e di ricerca sui trattamenti e sul colore. «Abbiamo chiuso il 2008 – spiega l’amministratore delegato Zegna Baruffa,  Paolo Todisco – realizzando un fatturato di 94 milioni di euro con un utile ante imposte di 1 milione 400 mila euro eroso dalle imposte stesse ed un Ebitda del 7,5%. Dati rassicuranti che ci hanno  mosso nella direzione di solidificare la posizione sul mercato mondiale».  Il bilancio di  Zegna Baruffa, che conta nei due stabilimenti a Valle Mosso e Borgosesia 790 dipendenti, verrà portato in assemblea  giovedì prossimo, mentre oggi  la comunicazione dell’accordo con Chiavazza verrà diffusa anche nelle rispettive aziende.
Chiavazza è invece una filatura cardata a ciclo completo fondata nel 1927 da Giacomo Borsetti che produce filati cardati tradizionali con tutte le fibre naturali pregiate. Gli ultimi dati di bilancio parlano di un fatturato di circa 10 milioni di euro e una novantina di addetti.

«Oggi – aggiunge Todisco – c’è un utilizzo di cassa integrazione a rotazione in entrambi gli stabilimenti. Sulla base del preliminare di accordo le unità produttive delle aziende entrano nel gruppo perché non sono sovrapposte ed ognuna ha proprie caratteristiche tecniche e produttive. Non sono previste razionalizzazioni  degli organici. La società si presenterà come Zegna Baruffa con i due marchi Baruffa e Chiavazza».
In termini  giuridici l’operazione si configurerà come un aumento di capitale di Zegna Baruffa Lane Borgosesia nell’ambito della quale la famiglia Borsetti conferirà  la Filatura di Chiavazza acquisendo altre quote della società principale. «Il primo banco di prova – conclude Todisco – sarà rappresentatdo da Pitti Filati dove, tra il 7 e il 9 luglio, annunceremo ufficialmente l’accordo alla clientela». Gli stand a Firenze – per l’ultima volta – resteranno due. E per un caso della vita sono uno di fronte all’altro.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità