Intervista

Barberis Canonico: "Il tessile tiene e guarda al 2025"

Parla il presidente di IdeaBiella, Alessandro Barberis Canonico: "Situazione geopolitica delicata. La forza del distretto è la sua filiera completa"

Barberis Canonico: "Il tessile tiene e guarda al 2025"
Pubblicato:
Aggiornato:

Il traguardo per quella che, con termine abusato, si chiama la ripresa? Per il tessile, il 2025. Ne é convinto Alessandro Barberis Canonico, presidente di Ideabiella, uno dei saloni (con ShirtAvenue e ModaIn) che costituisce il cuore pulsante di Milano Unica che, proprio questa sera (giovedì 11 luglio) a Rho Fiera Milano, chiuderà la sua edizione numero 39.

Intervista ad Alessandro Barberis Canonico

«Il 2025 - spiega Alessandro Barberis Canonico - potrebbe finalmente portare quelle risposte che il settore attende, dopo un 2024 che si sta rivelando in salita». In effetti, il tessile-abbigliamento-moda (dati Smi) ha licenziato il 2023 deludendo un po’ le aspettative e crescendo solo del +2% contro il 3% atteso, assestando il turnover complessivo sotto i 64 milioni di euro. Il 2024 (sempre secondo le analisi Smi) sta registrando un’ulteriore frenata (almeno nel primo semestre): l’indagine realizzata da Smi su un campione significativo delle proprie imprese, attesta che il 62% dei rispondenti si attende, per quest’anno, un peggioramento delle condizioni, mentre pare ancor più divaricarsi la dicotomia tra i comparti “a monte” e “a valle” della filiera.

Intervista completa in edicola oggi, giovedì 11 luglio, su Eco di Biella.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali