Atap chiude un altro bilancio in utile

Atap chiude un altro bilancio in utile
04 Maggio 2017 ore 13:46

BIELLA – Sarà un’assemblea dei soci fondamentale per il futuro societario di Atap quella che si terrà oggi pomeriggio a Città Studi alle 15,30. Il presidente della società che si occupa di trasporto pubblico nelle province di Biella e Vercelli porterà infatti all’approvazione dei soci il bilancio consuntivo 2016 che ha visto lo stesso Chiola al volante della partecipata per sei mesi. Bilancio che si chiude di qualche decina di migliaia di euro (il dato preciso sarà fornito ai soci proprio in assemblea oggi) in utile nonostante gli investimenti effettuati e gli ammortamenti che hanno gravato sulle finanze della spa. «Proporremo – sottolinea Chiola – di trattenere la cifra in positivo che siamo riusciti a portare a casa nonostante le mille difficoltà e i soli sei mesi della mia presidenza, in azienda. Questo perché abbiamo necessità di avere maggiore liquidità in ottica dei prossimi appuntamenti che ci attendono». 
Già, perché l’assemblea convocata per oggi pomeriggio segnerà un importante crocevia per le sorti di Atap. L’Agenzia della mobilità piemontese, dopo aver prorogato i contratti di servizio di bacino alle società attualmente in attività, nel 2018 andrà ad emanare un nuovo bando per la gestione del trasporto pubblico locale, allargando il bacino a tutto il Piemonte. «Per questo motivo – sottolinea Chiola – dovremo andare a stringere importanti accordi con tutte le altre società che si occupano del servizio in Piemonte, per presentare una offerta che possa essere competitiva al massimo, ne va del futuro della società». In quest’ottica non vengono richiesti particolari investimenti sulla flotta dei bus a disposizione, bensì liquidità da parte delle società che si andranno a mettere in gioco tutte assieme. «E proprio per questo motivo – precisa Chiola – proporremo ai soci di lasciare l’utile del 2016 in azienda, per aumentare la nostra liquidità». Insomma, Atap si prepara a una sfida fondamentale per il futuro aziendale che si giocherà nel prossimo anno. 
Vendita quote?  All’ordine del giorno dell’assemblea odierna non è previsto nessun punto all’ordine del giorno che comprende la vendita delle quote della società da parte della Provincia di Biella e di Vercelli, anche se qualche socio con ogni probabilità solleverà la questione dopo le tante polemiche che sono nate nei mesi scorsi. Al momento di novità non ce ne sono ma pare che la società e le Province di riferimento stiano lavorando ad un piano alternativo per evitare la cessione delle quote. Ma questa è una vicenda che verrà trattata nei prossimi mesi. 
Enzo Panelli

BIELLA – Sarà un’assemblea dei soci fondamentale per il futuro societario di Atap quella che si terrà oggi pomeriggio a Città Studi alle 15,30. Il presidente della società che si occupa di trasporto pubblico nelle province di Biella e Vercelli porterà infatti all’approvazione dei soci il bilancio consuntivo 2016 che ha visto lo stesso Chiola al volante della partecipata per sei mesi. Bilancio che si chiude di qualche decina di migliaia di euro (il dato preciso sarà fornito ai soci proprio in assemblea oggi) in utile nonostante gli investimenti effettuati e gli ammortamenti che hanno gravato sulle finanze della spa. «Proporremo – sottolinea Chiola – di trattenere la cifra in positivo che siamo riusciti a portare a casa nonostante le mille difficoltà e i soli sei mesi della mia presidenza, in azienda. Questo perché abbiamo necessità di avere maggiore liquidità in ottica dei prossimi appuntamenti che ci attendono». 
Già, perché l’assemblea convocata per oggi pomeriggio segnerà un importante crocevia per le sorti di Atap. L’Agenzia della mobilità piemontese, dopo aver prorogato i contratti di servizio di bacino alle società attualmente in attività, nel 2018 andrà ad emanare un nuovo bando per la gestione del trasporto pubblico locale, allargando il bacino a tutto il Piemonte. «Per questo motivo – sottolinea Chiola – dovremo andare a stringere importanti accordi con tutte le altre società che si occupano del servizio in Piemonte, per presentare una offerta che possa essere competitiva al massimo, ne va del futuro della società». In quest’ottica non vengono richiesti particolari investimenti sulla flotta dei bus a disposizione, bensì liquidità da parte delle società che si andranno a mettere in gioco tutte assieme. «E proprio per questo motivo – precisa Chiola – proporremo ai soci di lasciare l’utile del 2016 in azienda, per aumentare la nostra liquidità». Insomma, Atap si prepara a una sfida fondamentale per il futuro aziendale che si giocherà nel prossimo anno. 
Vendita quote?  All’ordine del giorno dell’assemblea odierna non è previsto nessun punto all’ordine del giorno che comprende la vendita delle quote della società da parte della Provincia di Biella e di Vercelli, anche se qualche socio con ogni probabilità solleverà la questione dopo le tante polemiche che sono nate nei mesi scorsi. Al momento di novità non ce ne sono ma pare che la società e le Province di riferimento stiano lavorando ad un piano alternativo per evitare la cessione delle quote. Ma questa è una vicenda che verrà trattata nei prossimi mesi. 
Enzo Panelli

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno