Economia

Assegnati i “Trophy" Ermenegildo Zegna per il 2016

Assegnati i “Trophy" Ermenegildo Zegna per il 2016
Economia 13 Aprile 2016 ore 17:12

Per celebrare l’importanza della lana e incentivare i produttori a raggiungere sempre più alti standard di finezza ed eccellenza di questa fibra nobile, Ermenegildo Zegna ha premiato a Sidney i vincitori dell’Extrafine Wool Trophy e del Vellus Aureum Trophy durante un’esclusiva cena di gala a cui ha presenziato Paolo Zegna (nella foto), presidente del Gruppo.

La lana superfine rappresenta indubbiamente l’elemento chiave di alcuni dei tessuti più pregiati di Ermenegildo Zegna e la sua incredibile qualità permette di migliorare continuamente la bellezza e le prestazioni dei suoi prodotti. Per questo motivo, il Gruppo ha istituito nel 1963 l’Ermenegildo Zegna Extrafine Wool Trophy (il premio più antico nell’ambito del mondo della lana), destinato a riconoscere l’impegno degli allevatori australiani per la qualità di questa fibra, in associazione con l’Australian Superfine Wool Growers’ Association. Il Vellus Aureum Trophy, invece, dal 2002 premia la ricerca dell’eccellenza assoluta prendendo come parametro il vello di lana più fine al mondo, che misura al massimo 13,9 micron. Oggi, gli Ermenegildo Zegna Wool Awards, sono aperti agli allevatori australiani e neozelandesi. Per l’edizione 2016 dell’Extrafine Wool Trophy, si sono aggiudicati il primo posto Ed e Jill Hundy (Nuovo Galles del Sud), il secondo posto Allan e Carolyn Phillips (Tasmania) ed il terzo Andrew e Penny Hundy (Nuovo Galles del Sud). Ad aggiudicarsi il Vellus Aureum Trophy sono stati, invece, David e Susan Rowbottom (al primo e terzo posto) e Bradley Sandlant al secondo posto.

«Dal 1963 celebriamo la lana della migliore qualità ed è sempre un piacere premiare gli sforzi e i risultati degli allevatori - ha commentato Paolo Zegna nell’assegnare i premi - . Inoltre, i velli che si sono aggiudicati il primo e il secondo posto di questa edizione del Vellus Aureum Trophy, rispettivamente con 9,9 e 9,8 micron, hanno battuto il precedente record mondiale di finezza. Ringrazio l’Australian Superfine Wool Growers’ Association e tutti coloro i quali hanno contribuito a rendere questa edizione dei trofei un successo, sia in termini di numero dei velli partecipanti che per la loro altissima qualità».

Per celebrare l’importanza della lana e incentivare i produttori a raggiungere sempre più alti standard di finezza ed eccellenza di questa fibra nobile, Ermenegildo Zegna ha premiato a Sidney i vincitori dell’Extrafine Wool Trophy e del Vellus Aureum Trophy durante un’esclusiva cena di gala a cui ha presenziato Paolo Zegna (nella foto), presidente del Gruppo.

La lana superfine rappresenta indubbiamente l’elemento chiave di alcuni dei tessuti più pregiati di Ermenegildo Zegna e la sua incredibile qualità permette di migliorare continuamente la bellezza e le prestazioni dei suoi prodotti. Per questo motivo, il Gruppo ha istituito nel 1963 l’Ermenegildo Zegna Extrafine Wool Trophy (il premio più antico nell’ambito del mondo della lana), destinato a riconoscere l’impegno degli allevatori australiani per la qualità di questa fibra, in associazione con l’Australian Superfine Wool Growers’ Association. Il Vellus Aureum Trophy, invece, dal 2002 premia la ricerca dell’eccellenza assoluta prendendo come parametro il vello di lana più fine al mondo, che misura al massimo 13,9 micron. Oggi, gli Ermenegildo Zegna Wool Awards, sono aperti agli allevatori australiani e neozelandesi. Per l’edizione 2016 dell’Extrafine Wool Trophy, si sono aggiudicati il primo posto Ed e Jill Hundy (Nuovo Galles del Sud), il secondo posto Allan e Carolyn Phillips (Tasmania) ed il terzo Andrew e Penny Hundy (Nuovo Galles del Sud). Ad aggiudicarsi il Vellus Aureum Trophy sono stati, invece, David e Susan Rowbottom (al primo e terzo posto) e Bradley Sandlant al secondo posto.

«Dal 1963 celebriamo la lana della migliore qualità ed è sempre un piacere premiare gli sforzi e i risultati degli allevatori - ha commentato Paolo Zegna nell’assegnare i premi - . Inoltre, i velli che si sono aggiudicati il primo e il secondo posto di questa edizione del Vellus Aureum Trophy, rispettivamente con 9,9 e 9,8 micron, hanno battuto il precedente record mondiale di finezza. Ringrazio l’Australian Superfine Wool Growers’ Association e tutti coloro i quali hanno contribuito a rendere questa edizione dei trofei un successo, sia in termini di numero dei velli partecipanti che per la loro altissima qualità».

Seguici sui nostri canali