Menu
Cerca

Anteo acquista il Belletti Bona

Anteo acquista il Belletti Bona
Economia 02 Febbraio 2016 ore 15:00

BIELLA - Il Belletti Bona passa alla cooperativa Anteo che ha fatto valere il diritto di prelazione nei confronti della Punto Service di Vercelli e, pareggiando l’offerta a 9 milioni e 250mila euro si è aggiudicata la proprietà della storica casa di riposo della città. Una cifra elevatissima visto che a bando era indicato un prezzo di poco inferiore ai sei milioni di euro. Anteo, che già da qualche mese gestiva la società, dopo che la Fondazione Belletti Bona era stata messa in liquidazione e il curatore fallimentare aveva predisposto tutti i documenti necessari per il bando di vendita, ora potrà creare un vero e proprio polo di eccellenza nell’istituto. Durante l’incontro avuto con i sindacati la nuova proprietà ha già presentato un interessante piano industriale che prevede parecchi ammodernamenti alla struttura, tra i quali quelli per il contenimento del consumo energetico. «Tutti i 58 dipendenti della casa di riposo - sottolinea Roberto Bompan della Cisl -, sono stati riassorbiti all’interno di Anteo con contratto Uneba. Ora vedremo quali saranno le politiche della cooperativa, che ci ha comunicato la volontà di far diventare il Belletti Bona un fiore all’occhiello per tutto il Biellese». Enzo Panelli

BIELLA - Il Belletti Bona passa alla cooperativa Anteo che ha fatto valere il diritto di prelazione nei confronti della Punto Service di Vercelli e, pareggiando l’offerta a 9 milioni e 250mila euro si è aggiudicata la proprietà della storica casa di riposo della città. Una cifra elevatissima visto che a bando era indicato un prezzo di poco inferiore ai sei milioni di euro. Anteo, che già da qualche mese gestiva la società, dopo che la Fondazione Belletti Bona era stata messa in liquidazione e il curatore fallimentare aveva predisposto tutti i documenti necessari per il bando di vendita, ora potrà creare un vero e proprio polo di eccellenza nell’istituto. Durante l’incontro avuto con i sindacati la nuova proprietà ha già presentato un interessante piano industriale che prevede parecchi ammodernamenti alla struttura, tra i quali quelli per il contenimento del consumo energetico. «Tutti i 58 dipendenti della casa di riposo - sottolinea Roberto Bompan della Cisl -, sono stati riassorbiti all’interno di Anteo con contratto Uneba. Ora vedremo quali saranno le politiche della cooperativa, che ci ha comunicato la volontà di far diventare il Belletti Bona un fiore all’occhiello per tutto il Biellese». 

Enzo Panelli