Cronaca

Vicini col pollice verde... per la marijuana

Vicini col pollice verde... per la marijuana
Cronaca 30 Gennaio 2018 ore 11:05

Abitano uno di fronte all’altro nella zona centrale di Gaglianico. Li separa solamente un cortile. Entrambi hanno in comune il pollice verde e il pallino per la marijuana e sono finiti in carcere per le stesse accuse: produzione, traffico e detenzione di droga. Entrambi, nei loro appartamenti, avevano realizzato delle mini-piantagioni di marijuana con tutti i crismi. Le piantine, inserite in vasi di plastica di colore nero (identici e probabilmente acquistati insieme nello stesso posto), erano curate per bene. Tutt’intorno c’erano lampade per riprodurre la luce del sole, ventilatori, prodotti per concimare quelle piantine che stavano crescendo forti e rigogliose. L’attività di entrambi è stata interrotta giovedì nel tardo pomeriggio dai poliziotti della Squadra volanti - coordinati dal dirigente, commissario capo Giovanni Buda.

V.Ca.

Leggi di più sull'Eco di Biella in edicola 

Abitano uno di fronte all’altro nella zona centrale di Gaglianico. Li separa solamente un cortile. Entrambi hanno in comune il pollice verde e il pallino per la marijuana e sono finiti in carcere per le stesse accuse: produzione, traffico e detenzione di droga. Entrambi, nei loro appartamenti, avevano realizzato delle mini-piantagioni di marijuana con tutti i crismi. Le piantine, inserite in vasi di plastica di colore nero (identici e probabilmente acquistati insieme nello stesso posto), erano curate per bene. Tutt’intorno c’erano lampade per riprodurre la luce del sole, ventilatori, prodotti per concimare quelle piantine che stavano crescendo forti e rigogliose. L’attività di entrambi è stata interrotta giovedì nel tardo pomeriggio dai poliziotti della Squadra volanti - coordinati dal dirigente, commissario capo Giovanni Buda.

V.Ca.

Leggi di più sull'Eco di Biella in edicola 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter