Via Pajetta, riparte il cantiere abbandonato

In arrivo 19 alloggi per chi è in difficoltà.

Via Pajetta, riparte il cantiere abbandonato
Biella Città, 15 Agosto 2018 ore 09:00

Via Pajetta, riparte il cantiere abbandonato. Verranno realizzati diciannove alloggi per persone in difficoltà. Convenzione col Comune.

Via Pajetta, 19 alloggi per chi è in difficoltà

Da tempo, ormai, quel cantiere di via Pajetta è fermo. La palazzina che doveva sorgere presenta solamente lo scheletro. Ma ora qualcosa si muove. Perché quell’edificio verrà portato a termine e gli alloggi che verranno recuperati saranno utilizzati per progetti di housing sociale, ossia di edilizia residenziale sociale, per le persone che hanno delle difficoltà. Il Comune di Biella ha stipulato infatti un accordo con la società proprietaria dello stabile, la Isi Costruzioni, che porterà a termine il cantiere.

La convenzione stipulata

Isi Costruzioni Generali è proprietaria della palazzina sita in via Pajetta, consistente in un edificio di cinque piani fuori terra, edificato allo stato rustico, con struttura portante in cemento armato, alcune tamponature e tramezzature già effettuate senza copertura Isi Costruzioni Generali è intenzionata a completare la palazzina sopra descritta modificandone il progetto, al fine di adeguarla agli standard abitativi richiesti per lo sviluppo di un’iniziativa di social housing. Isi Costruzioni Generali ha infatti ricevuto una manifestazione di interesse da parte di un primario fondo immobiliare attivo nel territorio piemontese nell’implementazione di iniziative di housing sociale, che prevede l’acquisto della palazzina sopra descritta, a seguito della sua completa realizzazione, nonché la possibilità di realizzare e convenzionare nella medesima palazzina un totale di 19 unità immobiliari pari ad una Superficie lorda di pavimento (Slp) di circa 1.611 mq e ad una Superficie vendibile pari a 2.213 mq, comprensiva di 19 box auto e 19 cantine posti al piano terra e di 11 posti auto esterni. Tale intervento è idoneo a rientrare nelle iniziative di housing sociale ed è volto a fornire una risposta ai disagi abitativi riscontrati nel Comune di Biella con riferimento a talune fasce di popolazione che non hanno accesso al libero mercato delle locazioni immobiliari. Isi quindi, sulla scorta di tale normativa, vuole cedere il complesso immobiliare realizzato come acquisto di cosa futura e destinare le unità immobiliari di cui è composto alla locazione per 15 anni ai soggetti che siano in possesso di specifici requisiti predeterminati, anche di natura reddituale, a fronte del riconoscimento di un canone di locazione convenzionato e calmierato. Isi Costruzioni Generali ha quindi richiesto di stipulare la convenzione in oggetto al Comune di Biella, per definire la disciplina da applicarsi al complesso immobiliare e alle unità immobiliari sopra descritti, che Isiintende vendere in blocco al fondo immobiliare, una volta completamente realizzate e ultimate, e conseguita la relativa agibilità.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità