a valdilana

Venti “isole di svago” per i centri estivi

Si svolgeranno in diversi luoghi dislocati sul territorio comunale

Venti “isole di svago” per i centri estivi
Valli Mosso e Sessera, 01 Giugno 2020 ore 15:00

Venti “isole di svago” per i centri estivi

Si parte a fine giugno

Sei settimane di centri estivi, da fine giugno a fine luglio. Dopo diverse riunioni in videoconferenza, giornate intere a studiare le norme, progettare soluzioni, dopo aver anche fatto un sondaggio tra i cittadini per capire le reali necessità della popolazione, l’amministrazione comunale di Valdilana è pronta a dare il via ai centri estivi. «E’ stato un percorso lungo e complesso – spiega l’assessore comunale Elisabetta Prederigo – vissuto come un servizio alla comunità, ma soprattutto ai bimbi e ai ragazzi. Purtroppo da parte delle istituzioni le indicazioni riguardanti sono state poche e confuse: sono state fatte tante promesse, ma è mancata concretezza. I comuni sono stati lasciati soli. Tuttavia in questa fase l’infanzia e l’adolescenza rappresentano la fascia d’età più tutelata, ma al contempo penalizzata dal punto di vista dei rapporti sociali, essenziali per il loro sviluppo. Crediamo che compito dell’amministrazione comunale sia dare sollievo alle famiglie e momenti di normalità ai bambini e ai giovani».

Dove si terranno

I centri estivi si svolgeranno in diversi luoghi dislocati sul territorio comunale: nelle scuole, nei locali adiacenti alle parrocchie, in alcuni stabili di proprietà del comune. L’amministrazione ne ha individuati 20 sino ad oggi. Inoltre alcuni privati hanno messo a disposizione strutture idonee, gratuitamente, per il bene della comunità. «In questa fase – dice Prederigo – è necessario mettere insieme le risorse. L’unione fa la forza».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno