Vendeva zampe d'elefante

Vendeva zampe d'elefante
Cronaca 02 Marzo 2012 ore 20:50

Ha provato a vendere su internet una zampa di elefante lavorata e trasformata in uno sgabello o in un pouf. La foto dell’arto di uno degli animali maggiormente protetti del pianeta, era inserita tra tante altre in un’inserzione sul sito “subito.it” relativa alla vendita di pelli e trofei di caccia.

A scoprire e a bloccare in tempo il commercio illegale dell’oggetto, è stata la Polizia postale che è stata informata della presenza dell’inquietante inserzione da alcuni cittadini. Così, in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato e su mandato del sostituto procuratore Ernesto Napolillo, nella giornata di mercoledì è stata effettuata una perquisizione a casa di chi aveva pubblicato l’inserzione su internet, un biellese di 50 anni che è stato denunciato per la violazione di un’apposita legge del ’92 scaturita dalla Convezione di Washington del 3 marzo 1973 che prevede pesanti sanzioni penali e amministrative per coloro che commerciano specie protette o parti di esse. Il SERVIZIO COMPLETO LO TROVATE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA DOMATTINA, SABATO 3 MARZO.