Menu
Cerca
Sanità

Vaccini, nel Biellese arrivano 4 medici di “rinforzo”

Provvederanno, tutto il giorno, alla somministrazione delle dosi.

Vaccini, nel Biellese arrivano 4 medici di “rinforzo”
Cronaca 06 Maggio 2021 ore 16:04

Grazie all’iniziativa dell’esponente biellese della giunta regionale e al supporto del «Fondo Assistenza benessere» e «Camminare insieme» sabato arriverà un camper con 4 medici che provvederanno, tutto il giorno, alla somministrazione delle dosi. Unanime soddisfazione. «E’ la dimostrazione che con le buone idee e le giuste sinergie si può davvero gettare il cuore oltre l’ostacolo: a essere immunizzate, infatti, saranno persone portatrici di disabilità che da troppo tempo attendono di poter tornare alla loro normalità. Il mio grazie di cuore va alle due associazioni che hanno reso possibile l’iniziativa e all’Asl Biella per la preziosa collaborazione».

4 medici di rinforzo

 

 

Arrivano «rinforzi» per la campagna vaccinale nel Biellese, in particolare per quanto riguarda i soggetti più fragili. L’iniziativa, ideata e realizzata grazie all’assessore regionale al Welfare, Chiara Caucino, in collaborazione con il FAB (Fondo Assistenza Benessere) e con l’associazione «Camminare insieme», si svolgerà sabato 8 maggio dalle 9 alle 18 e riguarderà, in particolare, 10 centri fra case di riposo e strutture psichiatriche. Le persone che saranno vaccinate saranno circa un’ottantina.

 

Il camper

 

Da Torino, infatti, arriverà il camper medicalizzato gestito dalla FAB con a bordo quattro medici dell’associazione «Camminare insieme», tra cui il direttore sanitario Giulio Fornero, che trascorreranno la giornata a vaccinare cittadini biellesi. 

A volere fortemente l’iniziativa, come detto, l’assessore Caucino, che dopo aver conosciuto la grande efficienza e competenza delle due associazioni, durante la sua visita all’Opera Barolo di Torino (che le ospita nei suoi spazi), ha avuto l’intuizione di coinvolgerle anche per sostenere il territorio biellese. Riscontrando una risposta entusiastica e positiva.

«Sarà una giornata importante - spiega Fornero - in quanto, grazie a questa iniziativa, ispirata dall’assessore Caucino, avremo l’occasione di sostenere la campagna vaccinale nel Biellese, in collaborazione con il Dipartimento di Igiene pubblica dell’Asl locale». «Camminare insieme - prosegue Fornero - ospitata nei locali dell’Opera Barolo di Torino, svolge attività di poliambulatorio per persone indigenti. Ora collaboriamo alla campagna vaccinale dell’Asl Città di Torino presso il centro del Lingotto, dove gestiamo 3 postazioni, in collaborazione con altre associazioni e all’Ordine dei medici. Inoltre abbiamo iniziato a eseguire test diagnostici rapidi con mezzi itineranti. Con il camper, poi - conclude Fornero - portiamo medici e farmaci nei dormitori comunali, dal momento che il nostro obiettivo principale è proprio quello di sostenere concretamente le persone più fragili».

«Ringrazio la Regione e in particolare l’assessore Caucino - aggiunge Marcella Bersani presidente di FAB - per la sensibilità dimostrata e per la lungimirante scelta strategica di inserire la nostra realtà in progetti e azioni come quella che avverrà sabato. Azioni che dimostrano con i fatti l’importanza della sinergia tra volontariato, enti mutualistici e politica». «FAB e Camminare insieme stanno portando avanti questa iniziativa territoriale per la lotta al Covid e per il supporto alle persone più fragili - aggiunge Raffaele Abbattista, consulente di “FAB” - . Già nel periodo del primo lock down FAB si era contraddistinta per aver messo a disposizione i camper per eseguire i tamponi nelle RSA piemontesi».

«Si tratta di una giornata molto importante - osserva il Commissario dell’Asl Biella, Diego Poggio -  in quanto la presenza del camper medicalizzato della FAB e dei medici di “Camminare insieme” consentirà di sostenere concretamente la campagna vaccinale sul nostro territorio. Ringrazio la Regione e l’assessore Caucino per l’iniziativa che va a rafforzare il grande lavoro che l’Asl sta portando avanti per riuscire, nel più breve tempo possibile, a vaccinare innanzi tutto i soggetti più fragili e, in seconda battuta tutta la popolazione del Biellese, con l’obiettivo di sconfiggere una volta per tutte questa odiosa pandemia. Ringrazio anche tutti i medici, gli infermieri e il personale della nostra Asl per l’impegno e la dedizione che stanno mettendo per portare avanti questa importante sfida».

 

Soddisfazione

 

«Sono estremamente soddisfatta - conclude Caucino - che l’idea di fare arrivare a Biella il camper gestito da FAB con i medici di “Camminare insieme” per sostenere la campagna vaccinale, in particolare rivolta ai più fragili, sia andata in porto. Saranno infatti immunizzate, in parecchi casi, persone portatrici di disabilità che da troppo tempo attendono di poter tornare alla loro normalità, di essere re inserite nel tessuto sociale dopo mesi di sacrifici e di restrizioni». «Quando, visitando l’Opera Barolo di Torino - prosegue Caucino -  ho avuto modo di conoscere l’importante attività che le due associazioni che si occupano proprio di sostenere le fragilità svolgono, ho subito pensato che si sarebbe potuta creare un’importante sinergia, anche a favore del nostro territorio biellese. Ringrazio davvero di cuore “FAB“ e “Camminare insieme” per la grande sensibilità, abnegazione e disponibilità dimostrata. Credo fortemente che sia compito della politica non solo, naturalmente, svolgere al meglio il proprio mandato a favore dei cittadini, ma anche -  specialmente in situazioni delicate come quella che stiamo vivendo - tentare di “buttare il cuore oltre l’ostacolo”, individuando sempre nuove soluzioni e nuove idee». «Ai volontari che verranno a Biella - conclude Caucino -  ai loro coordinatori, all’Asl locale e a tutti i sanitari biellesi impegnati in questa dura battaglia contro il virus va il mio più sentito ringraziamento, sperando di poter presto festeggiare tutti insieme la fine di questo incubo ad occhi aperti che stiamo subendo da più di un anno».