Cronaca

Va a fuoco una casa a Quittengo

Va a fuoco una casa a Quittengo
Cronaca 29 Agosto 2015 ore 16:16

QUITTENGO - E’ partito da una prolunga utilizzata per alimentare un frigorifero il corto circuito che ha mandato in fiamme un intero edificio, giovedì sera, a Quittengo, in frazione Balma. Non è stato semplice l’intervento dei Vigili del fuoco del comando provinciale di Biella, che sono dovuti accorrere nel piccolo centro dell’alta Valle Cervo con due auto pompa serbatoio, un’autobotte e un’autoscala. Notevoli i danni all’abitazione, di due piani. Il tetto è andato completamente distrutto e la struttura è stata ora dichiarata inagibile. 

La segnalazione è giunta poco dopo le 19, quando le fiamme hanno iniziato a divampare. L’intervento dei Vigili del fuoco è servito per evitare che il fuoco raggiungesse l’ampio bosco circostante, rendendo l’incendio ancora più vasto di quello che era. Sul posto erano presenti anche i carabinieri di Andorno, con il comandante Antonino Giallombardo. Fortunatamente nessuna persona è rimasta intossicata dai fumi dell’incendio, anche se i danni sono stati notevoli. Il fumo, spinto dal vento che spirava giovedì sera in Valle, è giunto fino a Sagliano e ad Andorno, avvolgendo i due paesi in una vera e propria cappa. Gli ultimi focolai dell’incendio sono stati messi sotto controllo dai Vigili del fuoco solamente nella giornata di ieri. 

E.P.

QUITTENGO - E’ partito da una prolunga utilizzata per alimentare un frigorifero il corto circuito che ha mandato in fiamme un intero edificio, giovedì sera, a Quittengo, in frazione Balma. Non è stato semplice l’intervento dei Vigili del fuoco del comando provinciale di Biella, che sono dovuti accorrere nel piccolo centro dell’alta Valle Cervo con due auto pompa serbatoio, un’autobotte e un’autoscala. Notevoli i danni all’abitazione, di due piani. Il tetto è andato completamente distrutto e la struttura è stata ora dichiarata inagibile. 

La segnalazione è giunta poco dopo le 19, quando le fiamme hanno iniziato a divampare. L’intervento dei Vigili del fuoco è servito per evitare che il fuoco raggiungesse l’ampio bosco circostante, rendendo l’incendio ancora più vasto di quello che era. Sul posto erano presenti anche i carabinieri di Andorno, con il comandante Antonino Giallombardo. Fortunatamente nessuna persona è rimasta intossicata dai fumi dell’incendio, anche se i danni sono stati notevoli. Il fumo, spinto dal vento che spirava giovedì sera in Valle, è giunto fino a Sagliano e ad Andorno, avvolgendo i due paesi in una vera e propria cappa. Gli ultimi focolai dell’incendio sono stati messi sotto controllo dai Vigili del fuoco solamente nella giornata di ieri. 

E.P.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter