Ieri pomeriggio a Cavaglià

Urta con l’auto il figlio di 16 mesi degli amici. Piccolo al Regina Margherita

Il bimbo è uscito dal cancello lasciato inavvertitamente aperto. Indagano i Carabinieri

Urta con l’auto il figlio di 16 mesi degli amici. Piccolo al Regina Margherita
Basso Biellese, 16 Settembre 2020 ore 10:50

Urta con l’auto il figlio di 16 mesi degli amici. Piccolo al Regina Margherita.

Vicino a casa

Ha urtato con l’auto il figlio di sedici mesi dei suoi amici che nel frattempo era uscito di casa e si era piazzato davanti al cofano del mezzo. La tragedia è stata sfiorata ieri a metà pomeriggio a Roppolo, di fronte a una fattoria didattica dove la conducente era andata a prendere i figli. Il bambino è invece figlio del titolare della struttura e in un primo momento appariva vigile e sveglio nonostante avesse riportato un trauma toracico. Portato in ospedale a Ponderano, è stato in seguito trasferito in elicottero al Regina Margherita di Torino, a causa di un improvviso versamento polmonare, e ricoverato in rianimazione.

Sta meglio

Per fortuna, con il passare delle ore e i trattamenti eseguiti, le condizioni del bimbo sono migliorate e già stamattina potrebbe essere dichiarato fuori pericolo.

Così i fatti

L’investitrice è una donna 41 anni che aveva appena salutato gli amici dopo aver caricato i figli e si era messa al volante della sua auto per fare ritorno a casa. Proprio in quel momento, il bambino di sedici mesi è uscito dal cancello lasciato inavvertitamente aperto e si è piazzato davanti al cofano dell’auto, in una posizione che risultava impossibile per la conducente riuscire a vederlo.

Indagano i Carabinieri

Per fortuna l’urto non è stato violento in quanto in quell’istante i genitori del piccolo si sono messi a urlare e l’automobilista ha frenato di colpo. Del caso se ne sono occupati i Carabinieri di Cavaglià, competenti per territorio che, come da prassi, hanno sequestrato l’auto.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità