Cronaca
la tragedia di ponderano

Ucciso mentre attraversava sulle strisce. L'addio di moglie e cinque figli a Giuseppe Ilardi

Libero il motociclista responsabile della morte del 77enne. Tasso alcolico di 1,5 e patente ritirata da due anni

Ucciso mentre attraversava sulle strisce. L'addio di moglie e cinque figli a Giuseppe Ilardi
Cronaca Grande Biella, 24 Dicembre 2022 ore 19:14

Mentre l'uomo che l'ha travolto e ucciso è stato rimesso in libertà, dopo la convalida dell'arresto per omicidio stradale, la procura ha concesso il nulla osta per la sepoltura della vittima, Giuseppe Ilardi, 77 anni, di Ponderano. All'uomo, morto sotto gli occhi della moglie Rosa, che ha assistito alla tragica scena dal balcone di casa, proprio di fronte, dopo essere uscita con la figlia, entrambe attirate dal trambusto provocato dall'incidente, verrà dato l'ultimo saluto martedì prossimo, 27 dicembre, nella chiesa parrocchiale di Ponderano. La sera di Santo Stefano, lunedì 26 dicembre, alle 18, la recita del Santo Rosario.

La difesa del motociclista

Complicata la posizione dell'uomo che lo ha investito, il 41enne Gianluca Crepaldi, personaggio noto nel mondo delle palestre, dove opera come personal trainer. Quella sera si trovava alla guida di una moto Bmw nonostante non avesse la patente, che gli è stata ritirata ormai tre anni fa. Al giudice che ha convalidato l'arresto ha detto di aver perso il controllo del mezzo a causa dell'asfalto bagnato dopo aver frenato quando ha visto il pensionato attraversare la strada. Ad aggravare la sua posizione c'è però il fatto di essere stato trovato con un tasso alcolico superiore a 1,5 grammi di alcol per litro di sangue, ben oltre allo 0.5 consentito dalla legge. Lo difende l'avvocato Lucia Acconci, mentre l'indagine sul suo conto è coordinata dal sostituto procuratore Dario Bernardeschi.

Una famiglia conosciuta quella della vittima

La vittima della tragedia era molto conosciuta a Ponderano, come il resto della famiglia. Giuseppe Ilardi, 77 anni, oltre alla moglie Rosa, lascia i cinque figli Salvatore, Roberto, Giacoma, Nicola e Alfonsina Patrizia. Con loro ne piangono la scomparsa gli amati nipoti Rosalba, Giuseppe, Alex, Giulia, Emanuel, Andrea, Gabriele, Samuele, Michelle e Nicole, oltre ai fratelli e le sorelle.

Seguici sui nostri canali