Storie di Tribunale

Ubriaco al volante, processo e sentenza a tempo di record

Una scelta positiva del legale per accorciare i tempi senza patente da parte del suo cliente

Ubriaco al volante, processo e sentenza a tempo di record
Cossatese, 17 Marzo 2020 ore 11:05

Ubriaco al volante, processo e sentenza a tempo di record.

Tempi record

E’ stato processato veramente a tempo di record e se l’è cavata con una pena sostanzialmente mite, un uomo di Mezzana Mortigliengo, D. T., 40 anni, che il 18 gennaio scorso era stato fermato per un controllo dai carabinieri alle 2 e 20 di notte (è una aggravante) mentre si trovava al volante di una Ford Fiesta ed era risultato ubriaco, con un tasso alcolico di poco meno di 1,50 grammi di alcol per litro di sangue, tre volte superiore al limite massimo consentito e di un soffio inferiore al limite che avrebbe fatto scattare il sequestro della vettura.

La sentenza

Alla fine, assistito dal suo legale, avvocato Pietro Barrasso (nella foto), l’imputato ha preferito patteggiare la pena di 14 giorni di arresto più 715 euro di ammenda, sostituita da 17 giorni di lavoro di pubblica utilità in favore della cooperativa “Orso Blu”.

Ottima scelta

La scelta del legale di velocizzare i tempi del processo pare a conti fatti molto positiva in quanto si accorcerebbero di fatto i tempi di sospensione della patente di guida per il cliente. Il giudice, in attesa dello svolgimento del lavoro di pubblica utilità, ha sospeso l’esecuzione della sanzione accessoria amministrativa della sospensione della patente di guida pur rimandando la decisione a quando l’imputato dovrà ricomparire in tribunale per l’ultima udienza che dovrebbe sancire l’estinzione del reato.

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità