Cronaca
valle d'aosta

Trovato morto lungo il torrente. Era senza vestiti. Il giorno prima la tragedia del consigliere comunale

Doppia tragedia a Verres e Courmayeur. Si cerca di risalire all'identità dell'uomo misterioso in Val Ferret

Trovato morto lungo il torrente. Era senza vestiti. Il giorno prima la tragedia del consigliere comunale
Cronaca 08 Ottobre 2021 ore 11:18

E' un giallo il ritrovamento in Val Ferret, a Courmayeur, del cadavere di un uomo lungo le sponde di un corso d'acqua in condizioni tali da far risalire il decesso ad almeno una settimana fa. A notare il corpo senza vita, ieri, era stata una coppia che si trovava in zona per una passeggiata. L'uomo, di cui non è stata ancora accertata l'identità, era completamente nudo.  Sul corpo nessun segno particolare,  tatuaggi o altro, né anelli, bracciali, orologio. Nulla. L'indagine per risalire all'identità è coordinata dal pubblico ministero Manlio D’Ambrosi. Non sarà facile dare un nome alla vittima, non risultano infatti negli ultimi giorni denunce di scomparsa nella zona.

Il giorno prima la tragedia del consigliere comunale Favre

Lo stesso giorno è arrivata la conferma di un'altra tragica notizia. E' stato infatti ritrovato senza vita, sul greto del torrente Roesaz che il giorno prima lo aveva inghiottito e trasportato verso valle, Stefano Favre, il 55enne consigliere comunale di Verres, sempre in Valle d'Aosta. Era stata la moglie a dare l'allarme, non vedendolo rincasare. Favre era andato a pescare nel tratto del torrente tra Verrès e Challand Saint Victor. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine Favre sarebbe scivolato, forse picchiando il capo contro le rocce.

Stefano Favre, 55 anni, consigliere di Verres