Menu
Cerca

Trovati con la droga e un coltello

Trovati con la droga e un coltello
Cronaca 08 Maggio 2017 ore 13:03

BIELLA – Si sono ritrovati nei giardinetti di fianco alla funicolare per fumarsi uno spinello in santa pace, lontani da occhi indiscreti. Non hanno però fatto i conti con l’equipaggio di una volante della polizia che ha notato il gruppetto e ha deciso di controllare a fondo tutti i suoi componenti. Alla fine sono stati trovati un coltello a serramanico di ben venti centimetri di lunghezza più uno spinello e un piccolo involucro di cellophane che conteneva marijuana. I giovani controllati erano sei. Uno è finito nei guai per il coltello, denunciato per il reato di “porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere”, altri due sono stati invece segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.
Le volanti della polizia, negli ultimi mesi, con l’arrivo del nuovo questore, Nicola Alfredo Parisi, hanno moltiplicato i controlli e paiono a volte onnipresenti. L’ultimo accertamento è avvenuto alle 23 di venerdì sera nei giardinetti dietro a piazza Curiel, tranquilli, non molto frequentati, con il vialetto illuminato che sale verso il Piazzo costellato di panchine e tanto verde attorno lungo la ripa scoscesa. Non appena i ragazzi hanno visto l’auto con le insegne della polizia, hanno subito cercato di disfarsi di droga e coltello oltre che di un pacchetto di cartine. Gli agenti, preparati come si deve in questi casi, non si sono però lasciati sfuggire il goffo tentativo, si sono avvicinati e hanno recuperato il sacchetto con la marijuana, lo spinello già confezionato e pronto per essere fumato nonché il coltello a serramanico lungo addirittura una ventina di centimetri. Il ragazzo col coltello, 20 anni, abita a Occhieppo Inferiore. Gli altri due, entrambi di 18 anni, risiedono rispettivamente a Biella e a Gaglianico.

V.Ca.

BIELLA – Si sono ritrovati nei giardinetti di fianco alla funicolare per fumarsi uno spinello in santa pace, lontani da occhi indiscreti. Non hanno però fatto i conti con l’equipaggio di una volante della polizia che ha notato il gruppetto e ha deciso di controllare a fondo tutti i suoi componenti. Alla fine sono stati trovati un coltello a serramanico di ben venti centimetri di lunghezza più uno spinello e un piccolo involucro di cellophane che conteneva marijuana. I giovani controllati erano sei. Uno è finito nei guai per il coltello, denunciato per il reato di “porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere”, altri due sono stati invece segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.
Le volanti della polizia, negli ultimi mesi, con l’arrivo del nuovo questore, Nicola Alfredo Parisi, hanno moltiplicato i controlli e paiono a volte onnipresenti. L’ultimo accertamento è avvenuto alle 23 di venerdì sera nei giardinetti dietro a piazza Curiel, tranquilli, non molto frequentati, con il vialetto illuminato che sale verso il Piazzo costellato di panchine e tanto verde attorno lungo la ripa scoscesa. Non appena i ragazzi hanno visto l’auto con le insegne della polizia, hanno subito cercato di disfarsi di droga e coltello oltre che di un pacchetto di cartine. Gli agenti, preparati come si deve in questi casi, non si sono però lasciati sfuggire il goffo tentativo, si sono avvicinati e hanno recuperato il sacchetto con la marijuana, lo spinello già confezionato e pronto per essere fumato nonché il coltello a serramanico lungo addirittura una ventina di centimetri. Il ragazzo col coltello, 20 anni, abita a Occhieppo Inferiore. Gli altri due, entrambi di 18 anni, risiedono rispettivamente a Biella e a Gaglianico.

V.Ca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli