Trovano portafogli con 2750 euro e lo restituiscono

Trovano portafogli con 2750 euro e lo restituiscono
Cronaca 23 Dicembre 2016 ore 13:03

Alcuni giorni fa, nella settimana che precede Natale, si presentava presso gli uffici della divisione Polizia anticrimine della Questura di Biella la signora F.L., residente nella provincia di Biella, accompagnata dal figlio M., per consegnare un portafoglio da donna rinvenuto poco prima nei pressi dell'Esselunga che conteveva la bellezza di 2750 euro. La dirigente della divisione Graziella Dago incaricava l'assistente Antonio Nardelli di seguire la pratica di restituzione dello stesso alla legittima proprietaria, una farmacista della provincia di Vercelli, C.A., individuata grazie ai documenti nel portafogli stesso. In Questura è avvenuto l'incontro fra chi ha trovato il piccolo tesoro e la farmacista che si è  complimentata per l'onestà e l'altruismo dimostrato offrendo a madre e figlio, in cambio dell'atto di generosità, una ricompensa, garbatamente rifiutata con l'invito alla signora a devolverla in beneficenza. La dirigente Drago ha omaggiato madre e figlio, caloroso sostenitore delle Forze dell'Ordine, di una copia del calendario della Polizia di Stato.

Alcuni giorni fa, nella settimana che precede Natale, si presentava presso gli uffici della divisione Polizia anticrimine della Questura di Biella la signora F.L., residente nella provincia di Biella, accompagnata dal figlio M., per consegnare un portafoglio da donna rinvenuto poco prima nei pressi dell'Esselunga che conteveva la bellezza di 2750 euro. La dirigente della divisione Graziella Dago incaricava l'assistente Antonio Nardelli di seguire la pratica di restituzione dello stesso alla legittima proprietaria, una farmacista della provincia di Vercelli, C.A., individuata grazie ai documenti nel portafogli stesso. In Questura è avvenuto l'incontro fra chi ha trovato il piccolo tesoro e la farmacista che si è  complimentata per l'onestà e l'altruismo dimostrato offrendo a madre e figlio, in cambio dell'atto di generosità, una ricompensa, garbatamente rifiutata con l'invito alla signora a devolverla in beneficenza. La dirigente Drago ha omaggiato madre e figlio, caloroso sostenitore delle Forze dell'Ordine, di una copia del calendario della Polizia di Stato.