Trentenne annega nella piscina della villa di cui era custode

Trentenne annega nella piscina della villa di cui era custode
Cronaca 26 Agosto 2016 ore 19:22

Il trentenne ivoriano che lavorava come custode di Villa Bellavista, nella campagna della Baraggia, in frazione Castellengo di Cossato, è morto annegato nella piscina della villa. 
Le cause  sono ancora in corso di accertamento.  La tragedia è avvenuta intorno alle 14.30. Giunto anche il magistrato, sostituto procuratore Napolillo. Il recupero sarà effettuato da parte del nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco.

Il trentenne ivoriano che lavorava come custode di Villa Bellavista, nella campagna della Baraggia, in frazione Castellengo di Cossato, è morto annegato nella piscina della villa. 
Le cause  sono ancora in corso di accertamento.  La tragedia è avvenuta intorno alle 14.30. Giunto anche il magistrato, sostituto procuratore Napolillo. Il recupero sarà effettuato da parte del nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco.