Menu
Cerca

Tragedia a Chiavazza: coniugi morti

Tragedia a Chiavazza: coniugi morti
Cronaca 18 Marzo 2017 ore 12:40

Erano sommersi dai debiti accumulati per aiutare il figlio che abita lontano, forse per motivi di salute. Con la loro attività di ambulanti, non erano più in grado di far fronte alle spese e alle pressanti richieste di soldi. Hanno così deciso di farla finita. Per Giorgio Ferraris, 67 anni, e la moglie Manuela Rosso, 66 anni, non c’è stato più nulla da fare. Marito e moglie hanno lasciato un biglietto sul parabrezza della loro auto, una vecchia Pajero passo lungo, con il quale hanno spiegato il motivo del tragico gesto: «Perdonateci, siamo sul lastrico». 

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 18 marzo 2017 

Erano sommersi dai debiti accumulati per aiutare il figlio che abita lontano, forse per motivi di salute. Con la loro attività di ambulanti, non erano più in grado di far fronte alle spese e alle pressanti richieste di soldi. Hanno così deciso di farla finita. Per Giorgio Ferraris, 67 anni, e la moglie Manuela Rosso, 66 anni, non c’è stato più nulla da fare. Marito e moglie hanno lasciato un biglietto sul parabrezza della loro auto, una vecchia Pajero passo lungo, con il quale hanno spiegato il motivo del tragico gesto: «Perdonateci, siamo sul lastrico». 

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 18 marzo 2017