Torrente Oropa all’asciutta, ricorso all’Europa

Il Comitato tutela fiumi contro la Provincia che ha concesso l'incremento di prelievo idrico a una centralina

Torrente Oropa all’asciutta, ricorso all’Europa
26 Agosto 2018 ore 21:47

Torrente Oropa all’asciutta, ricorso all’Europa.

Il ricorso

La richiesta accolta dalla Provincia di Biella per l’aumento della portata massima di un impianto idroelettrico sul torrente Oropa, ha fatto scendere sul sentiero di guerra il “Comitato Tutela Fiumi” che raggruppa numerose associazioni e che si batte sin dalla sua creazione per la salvaguardia ittica e ambientale e contro il crescente numero delle centraline idroelettriche lungo i torrenti che hanno portato in taluni casi ad un eccessivo prelievo di acqua e alla morte di svariati tratti di questi corsi d’acqua.

Il ricorso

Il Comitato – che raggruppa Thymallus Aurora, Legambiente Circolo Biellese “Tavo Burat”, Arci Pesca Fisa Biella, Pro Natura Biellese, Wwf Oasi e Aree protette Piemontesi, Alleanza Pesca Ricreativa, Associazione Salvaguardia Val Mastallone – ha presentato nei giorni scorsi una denuncia di infrazione della Direttiva Quadro Acque alla Commissione Europea.

Il caso

Il “casus belli” è proprio dato dalla richiesta, accolta dalla Provincia, per l’aumento della portata massima di un impianto idroelettrico sull’Oropa, già martoriato dal proliferare di queste centraline.

L’ARTICOLO COMPLETO LO POTETE TROVARE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità