Telecamere illegali nella sala slot

Telecamere illegali nella sala slot
Cronaca 28 Novembre 2016 ore 13:32

Telecamere irregolari e lavoro nero: nei guai i titolari di due locali pubblici.

Il sistema di videosorveglianza “piazzato” senza le dovute autorizzazioni è stato scoperto all’interno di una sala slot del basso Biellese. Il titolare, un cinese di 47 anni, oltre alla denuncia penale per le telecamere irregolari, è stato sanzionato perché faceva lavorare un dipendente in nero.

In città, invece, gli stessi militari hanno sanzionato un turco di 28 anni titolare di un’attività di vendita d’asporto di pizza e kebab perché due dei quattro dei dipendenti che lavoravano all’interno del locale erano “in nero”. L’attività commerciale è stata temporaneamente sospesa. L’imprenditore è stato multato per 8mila euro e i miliari hanno avviato, nei confronti del locale, la regolarizzazione d’ufficio dei lavoratori risultati in nero.

Telecamere irregolari e lavoro nero: nei guai i titolari di due locali pubblici.

Il sistema di videosorveglianza “piazzato” senza le dovute autorizzazioni è stato scoperto all’interno di una sala slot del basso Biellese. Il titolare, un cinese di 47 anni, oltre alla denuncia penale per le telecamere irregolari, è stato sanzionato perché faceva lavorare un dipendente in nero.

In città, invece, gli stessi militari hanno sanzionato un turco di 28 anni titolare di un’attività di vendita d’asporto di pizza e kebab perché due dei quattro dei dipendenti che lavoravano all’interno del locale erano “in nero”. L’attività commerciale è stata temporaneamente sospesa. L’imprenditore è stato multato per 8mila euro e i miliari hanno avviato, nei confronti del locale, la regolarizzazione d’ufficio dei lavoratori risultati in nero.