Svegliato dal coma il bimbo che ha rischiato di annegare

Svegliato dal coma il bimbo che ha rischiato di annegare
Cronaca 29 Giugno 2017 ore 15:42

Stanno migliorando le condizioni del bambino di 6 anni che sabato pomeriggio è caduto nella piscina di una villa di Chiavazza e ha rischiato di annegare mentre si stava festeggiando il compleanno di un suo amichetto. Rianimato, è stato portato al Regina Margherita di Torino. L’altro giorno il piccolo è stato risvegliato dal coma farmacologico. Gli esami avrebbero escluso possibili complicanze cerebrali che avrebbe potuto provocare l’assenza di ossigeno quando il bambino si trovava privo di sensi sul fondo della vasca. A preoccupare maggiormente i medici e i genitori è stato un polmone che presentava i sintomi del collasso.Su ciò che è accaduto in quei momenti, sta ancora indagando la polizia che ha subito relazionato il magistrato di turno su quanto successo nella piscina di Chiavazza e ricostruito anche grazie alle testimonianze dei padroni di casa e degli altri adulti presenti alla festa di compleanno, raccolte nell’immediatezza di quella che, per fortuna, non si è trasformata in tragedia.V.Ca.

Stanno migliorando le condizioni del bambino di 6 anni che sabato pomeriggio è caduto nella piscina di una villa di Chiavazza e ha rischiato di annegare mentre si stava festeggiando il compleanno di un suo amichetto. Rianimato, è stato portato al Regina Margherita di Torino. L’altro giorno il piccolo è stato risvegliato dal coma farmacologico. Gli esami avrebbero escluso possibili complicanze cerebrali che avrebbe potuto provocare l’assenza di ossigeno quando il bambino si trovava privo di sensi sul fondo della vasca. A preoccupare maggiormente i medici e i genitori è stato un polmone che presentava i sintomi del collasso.Su ciò che è accaduto in quei momenti, sta ancora indagando la polizia che ha subito relazionato il magistrato di turno su quanto successo nella piscina di Chiavazza e ricostruito anche grazie alle testimonianze dei padroni di casa e degli altri adulti presenti alla festa di compleanno, raccolte nell’immediatezza di quella che, per fortuna, non si è trasformata in tragedia.V.Ca.