Strage di Santhià, trovato il nipote

Strage di Santhià, trovato il nipote
Cronaca 16 Maggio 2014 ore 23:40

Sembra essere quella della strage famigliare la pista più accreditata per spiegare la tragedia che stamattina ha scosso il paese di Santhià: Tullio Manavella, ex direttore delle Poste locali, la moglie inferma  Giuseppina Bono, entrambi di 80 anni, e la figlia Patrizia, bancaria di 56, sono stati trovati morti, massacrati  di coltellate, nella loro villetta di via Marconi 12. L’altro figlio della coppia è un nome notissimo dello sport biellese: Gianluca Manavella, ex coach del Biella. Ad infittire il giallo, l’improvvisa scomparsa del figlio di Gianluca e Antonella Manavella, Lorenzo, 25 anni (nella foto da Facebook coi nonni), anch’egli pallavolista che - secondo indiscrezioni - avrebbe avuto un passato con problemi di droga. E’ stato rintracciato stasera a Venezia, dopo un giorno di ricerche: i carabinieri hanno confermato che avrebbe avuto tracce di sangue sugli abiti.

TUTTI I PARTICOLARI DOMANI SU ECO DI BIELLA