Spedizione punitiva, cinque denunciati

Spedizione punitiva, cinque denunciati
03 Aprile 2017 ore 17:01

Sono cinque, per ora, le persone denunciate dai carabinieri a seguito della spedizione punitiva di sabato sera ai danni di un nigeriano di 47 anni addetto all’antitaccheggio all’Eurospin di via Fratelli Rosselli. Ora Carmela M., 52 anni, il marito, Raffaele P., 57 anni, le due figlie Maria P., 34 anni e Rosa P., 32 anni, tutti di Biella e un loro amico, Pasquale R., 38 anni, residente nel Canavese, dovranno rispondere dell’accusa di lesioni aggravate in concorso. Alla donna di 52 anni è stato contestato anche il reato di tentato furto aggravato: aveva cercato di rubare generi alimentari per un valore di 50 euro. La merce è stata restituita al centro commerciale. Mentre l’esatta dinamica dell’episodio è ancora al vaglio dei carabinieri,  sia la donna, sia il nigeriano sono dovuti ricorrere alle cure mediche del personale del pronto soccorso. Lei ha riportato una ferita alla palpebra, un’ecchimosi al collo e al ginocchio, ferite guaribili in 10 giorni. L’addetto all’antitaccheggio, invece, un trauma cranico. La prognosi per lui è di 15 giorni.

Sono cinque, per ora, le persone denunciate dai carabinieri a seguito della spedizione punitiva di sabato sera ai danni di un nigeriano di 47 anni addetto all’antitaccheggio all’Eurospin di via Fratelli Rosselli. Ora Carmela M., 52 anni, il marito, Raffaele P., 57 anni, le due figlie Maria P., 34 anni e Rosa P., 32 anni, tutti di Biella e un loro amico, Pasquale R., 38 anni, residente nel Canavese, dovranno rispondere dell’accusa di lesioni aggravate in concorso. Alla donna di 52 anni è stato contestato anche il reato di tentato furto aggravato: aveva cercato di rubare generi alimentari per un valore di 50 euro. La merce è stata restituita al centro commerciale. Mentre l’esatta dinamica dell’episodio è ancora al vaglio dei carabinieri,  sia la donna, sia il nigeriano sono dovuti ricorrere alle cure mediche del personale del pronto soccorso. Lei ha riportato una ferita alla palpebra, un’ecchimosi al collo e al ginocchio, ferite guaribili in 10 giorni. L’addetto all’antitaccheggio, invece, un trauma cranico. La prognosi per lui è di 15 giorni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno