Menu
Cerca

Sparisce il prezioso anello… ma era nel cestino dei rifiuti

E' successo in un centro estetico del Cossatese. Sono arrivati anche i carabinieri che hanno risolto... il "mistero".

Sparisce il prezioso anello… ma era nel cestino dei rifiuti
Cronaca Cossatese, 20 Gennaio 2020 ore 06:40

Sparisce il prezioso anello… ma era nel cestino dei rifiuti.

Valore di 500 euro

Il mistero dell’anello scomparso è stato risolto senza eccessivi patemi e senza scomodare la “Compagnia dell’anello”. Stavolta gli hobbit e i loro amici dell’imponente opera di Tolkien, dagli elfi ai nani passando dai cavalieri, non sono stati interpellati. E nemmeno il malvagio Sauron, l’oscuro signore di Mordor nella Terra di Mezzo, ci ha messo lo zampino. II prezioso anello, del valore di circa 500 euro, era in realtà finito in un cestino dell’immondizia, appiccicato a una striscia utilizzata per effettuare una ceretta.

La denuncia

L’allarme per i carabinieri è scattato sabato mattina quando un ragazza si è presentata al comando di Cossato per denunciare la sparizione del suo anello che, a suo dire, le era stato rubato in un centro estetico del Cossatese. O, quantomeno, il negozio dell’estetista era l’ultimo posto dove la ragazza si era sfilata l’anello dal dito per effettuare prima una manicure e poi una ceretta.

C’erano solo loro due

Nessuno era entrato in quel momento nel centro estetico. Erano presenti solo la titolare e la cliente. Nessuno però voleva dubitare della professionalità dell’estetista così come della sbadataggine della giovane. Entrambe avevano cercato in ogni angolo del locale. Ma dell’anello non era stata trovata traccia.

Le ricerche e il ritrovamento

Al sopralluogo sono stati quindi chiamati i carabinieri del Nucleo radiomobile di Cossato che hanno invitato di nuovo la titolare del negozio a guardare dappertutto, compreso, stavolta, il cestino dell’immondizia. E proprio in quegli istanti, è arrivata la sorpresa sia per la titolare del centro estetico sia per la cliente sia per i carabinieri: l’anello era in effetti finito nel cestino, era in mezzo ai rifiuti, appiccicato a una striscia di quelle utilizzate per effettuare la ceretta.
La denuncia per furto, pertanto, è stata subito ritirata per la gioia delle due protagoniste del caso meno misterioso del previsto.
V.Ca.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Sempre informati in tempo reale: iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” 

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli