lutto

Sordevolo, addio a Carlo Pedrazzo ex presidente della Passione

Aveva 73 anni.

Sordevolo, addio a Carlo Pedrazzo ex presidente della Passione
Elvo, 12 Novembre 2020 ore 18:38

Sordevolo, addio a Carlo Pedrazzo ex presidente della Passione. Aveva 73 anni.

Sordevolo, addio a Carlo Pedrazzo

E’ morto a 73 anni Carlo Pedrazzo, dopo aver lottato fino all’ultimo contro una malattia che ha avuto il sopravvento. Sordevolo e l’associaizone “La Passione” sono in lutto.

“Carlo Pedrazzo – dicono dalla Passione di Sordevolo –  ci ha lasciati dopo aver lottato fino all’ultimo contro un male incurabile che da oltre un anno lo aveva colpito.Con immenso dolore e sconforto scrivo queste parole che mai avrei immaginato di dover dire quando, quattro anni or sono, mi passò il testimone come presidente dell’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo, rimanendo comunque al mio fianco in qualità di Vice Presidente. Carlo, un uomo saggio, dall’animo buono e dal cuore grande, amico di tutti, instancabile lavoratore e sempre presente. Colonna portante della nostra associazione, di cui ha fatto parte da sempre, ha partecipato sin da giovanissimo alle rappresentazioni della Passione di Cristo interpretando vari ruoli, sia come comparsa siacome attore. Fra le parti recitate ha rivestito i panni di Sabaot, di Josef D’Arimatea e di Pietro che interpretò con grande immedesimazione. Ma il suo contributo più grande lo ha sempre dato all’interno del consiglio direttivo, di cui è stato membro per numerosi anni, diventando infine, come a suo tempo il papà Camillo, Presidente dell’Associazione dall’edizione 2000 della Passione e fino al 2015. Il suo fondamentale apporto è stato un connubio fra esperienza imprenditoriale, intelligenza, prudenza, saggezza, lungimiranza.  Grande motivatore con innate virtù di mediatore, sempre pronto a spronarci, incoraggiarci e tranquillizzarci quando, a volte, sorgevano gli inevitabili piccoli contrasti. Non si può non menzionare l’enorme lavoro prestato per l’associazione anche a livello manuale, in ufficio, in anfiteatro, nel magazzino dove sono conservati tutti i materiali di scena, insomma ovunque ci fosse necessità. Il suo è stato veramente un contributo a 360 gradi. Ora ha raggiunto la sua adorata Nella, che tanto ha amato e che troppo presto lo ha lasciato. Siamo vicini nel dolore alle figlie, ai fratelli, a tutta la sua meravigliosa famiglia. Ciao Carlo, lasci un vuoto che non riusciremo mai a colmare. Non ci sono parole per ringraziarti per tutto ciò che hai fatto per noi e per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerti, di averti vicino e di beneficiare del tuo aiuto. Proteggi da lassù la tua amatissima Passione“.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità