Cronaca
Il triste anniversario

Sono passati vent'anni dall'omicidio di Augusto sotto i portici della Standa. Il sindaco: "Lo ricorderemo"

Un delitto rimasto irrisolto nel cuore della città. Corradino: "Non faceva male a nessuno".

Sono passati vent'anni dall'omicidio di Augusto sotto i portici della Standa. Il sindaco: "Lo ricorderemo"
Cronaca Biella Città, 25 Febbraio 2022 ore 11:22

Sono passati vent'anni dall'omicidio di Augusto sotto i portici della Standa. Il sindaco: "Lo ricorderemo"

Aggredito in modo brutale

Era la notte tra il 23 e il 24 febbraio 1992 quando il clochard di 55 anni, che stazionava sempre sotto i portici dell'ex Standa, venne aggredito in modo brutale. Ricoverato in ospedale, morì qualche settimana più tardi. "Una brutta pagina per il nostro Biellese - ricorda il sindaco, Claudio Corradino - Augusto era una persona che non faceva male a nessuno. A vent'anni da questa tragedia, peraltro irrisolta, come Comune organizzeremo un momento di ricordo".

La telefonata anonima

A dare l'allarme - come ricorda Ansa - quella sera, fu una telefonata anonima da una cabina telefonica, che informò dell'aggressione le forze dell'ordine. L'autore della telefonata, che avrebbe potuto aiutare gli inquirenti a individuare i responsabili, non è mai stato scoperto. Prima di morire, Augusto riuscì a pronunciare solo poche parole: "Bastardi, vigliacchi...". Come a voler dire a tutti che a ridurlo in quello stato era stata più di una persona.

Un condannato

Un uomo venne condannato a dieci anni per il concorso nell'omicidio. Morì pochi mesi più tardi. Si era auto-accusato, aveva spiegato di essere rimasto a guardare la scena e ad incitare gli aggressori che, nel frattempo, colpivano con estrema brutalità il poveroAuguro. Ma la sua testimonianza non venne mai ritenuta attendibile a causa delle numerose versioni rilasciate nel corso del tempo. Si aprì anche un processo a carico di due ragazzi biellesi, ma entrambi vennero ritenuti innocenti e assolti già dalla Corte d'Assise di Novara ed in seguito anche dalla Corte d'Appello di Torino.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter