Slot machine, nuova battaglia legale

Slot machine, nuova battaglia legale
Cronaca 20 Dicembre 2016 ore 13:47

BIELLA -  Continua la guerra delle slot machine tra il Comune di Biella e l’imprenditore Pier Giorgio Jeantet che ha proposto un nuovo ricorso al Tar per contestare l’ordinanza che limita le aperture di locali che ospitano slot machine in città. Ordinanza che aveva portato alla chiusura della nuova sala realizzata in via Torino, negli storici locali del Prinz Grill. Nell’ultima giunta comunale l’amministrazione ha dato mandato all’avvocato torinese Carlo Emanuele Gallo di Torino di costituirsi in giudizio anche contro questo ricorso. Intanto bisogna ricordare che è in vigore dal pomeriggio di lunedì 12 settembre, in contemporanea con la pubblicazione all'Albo Pretorio, l’ordinanza che disciplina il funzionamento di videopoker e slot machines sul territorio della città. Due le novità sostanziali: l'aumento delle ore di stop obbligatorio delle macchine e la definizione più precisa dei dispositivi interessati dal provvedimento. Videopoker e slot machines dovranno restare spenti dalle 7 alle 9, dalle 12 alle 16 e dalle 23 all'una di notte, per un totale di otto ore di stop quotidiano, contro le cinque (dalle 12 alle 17) fissate nella precedente ordinanza. Enzo Panelli

BIELLA -  Continua la guerra delle slot machine tra il Comune di Biella e l’imprenditore Pier Giorgio Jeantet che ha proposto un nuovo ricorso al Tar per contestare l’ordinanza che limita le aperture di locali che ospitano slot machine in città. Ordinanza che aveva portato alla chiusura della nuova sala realizzata in via Torino, negli storici locali del Prinz Grill. Nell’ultima giunta comunale l’amministrazione ha dato mandato all’avvocato torinese Carlo Emanuele Gallo di Torino di costituirsi in giudizio anche contro questo ricorso. Intanto bisogna ricordare che è in vigore dal pomeriggio di lunedì 12 settembre, in contemporanea con la pubblicazione all'Albo Pretorio, l’ordinanza che disciplina il funzionamento di videopoker e slot machines sul territorio della città. Due le novità sostanziali: l'aumento delle ore di stop obbligatorio delle macchine e la definizione più precisa dei dispositivi interessati dal provvedimento. Videopoker e slot machines dovranno restare spenti dalle 7 alle 9, dalle 12 alle 16 e dalle 23 all'una di notte, per un totale di otto ore di stop quotidiano, contro le cinque (dalle 12 alle 17) fissate nella precedente ordinanza. Enzo Panelli