la storia

Sindaco in bici a Roma per incontrare Conte: “Gli ho restituito i 600 euro”

Gianluca Bacchetta è riuscito nella sua impresa: dopo un viaggio fino a Roma a piedi e in bici ha incontrato il Presidente del Consiglio

Sindaco in bici a Roma per incontrare Conte: “Gli ho restituito i 600 euro”
11 Maggio 2020 ore 14:12

Sindaco Divignano Gianluca Bacchetta è riuscito nella sua impresa: dopo un viaggio fino a Roma a piedi e in bici ha incontrato il Presidente del Consiglio. Lo scrive PrimaNovara.it.

Sindaco Divignano a colloquio con Conte

E’ durato circa un’ora e mezza l’incontro tra il sindaco di Divignano Gianluca Bacchetta e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Dopo un giorno di attesa passato a Roma infatti, Bacchetta è riuscito a coronare il suo sogno. Venerdì 1° maggio era partito a piedi dalla sua Divignano per protestare simbolicamente con il Governo per le misure prese a sostegno delle attività di ristorazione chiuse per l’emergenza Covid-19. Perché Bacchetta, conosciuto da tutti con il soprannome di “Gilu”, è anche il noto titolare di un pub a Pombia. L’intenzione all’inizio della sua impresa era quella di restituire i 600 euro ricevuti dal Governo, considerati “un’elemosina”, direttamente a Conte.

Dopo oltre una settimana di viaggia l’incontro a Roma

Il viaggio di Bacchetta è stato seguito per oltre una settimana dai cittadini di Divignano e da uno stuolo di seguaci che si sono appassionati alla sua avventura. Tappa dopo tappa Bacchetta è stato ospitato anche in numerose trasmissioni televisive. Dopo l’avvio del viaggio a piedi, ha ricevuto in dono prima una bicicletta e poi una bicicletta con pedalata assistita.

“Conte? Una persona squisita”

“E’ andata, è andata. Missione compiuta – ha detto Bacchetta ai microfoni della trasmissione Cello vs guitar dopo l’incontro – Conte è una persona squisita, l’incontro è durato un’ora e mezza. Abbiamo chiamato anche in diretta il presidente dell’Inps per cercare di risolvere un po’ di cose, abbiamo parlato dei protocolli di apertura dei locali. Probabilmente ho ottenuto un anticipo rispetto alla data del 4 giugno inizialmente prevista. A Palazzo Chigi eravamo solo io e il primo ministro, sono molto soddisfatto. Adesso devo andare a cercare dove andare a dormire”.

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità