Settimo Vittone, per lavori di ripristino sarà chiusa da mercoledì 22

Questa mattina è stato consegnato all’impresa aggiudicatrice il cantiere per le opere di ripristino del versante e della carreggiata stradale.

Settimo Vittone, per lavori di ripristino sarà chiusa da mercoledì 22
Elvo, 20 Gennaio 2020 ore 19:00

Settimo Vittone, per lavori di ripristino sarà chiusa da mercoledì 22.

Consegnati i lavori

Questa mattina, dopo meno di due mesi dal termine dell’evento alluvionale dello scorso 25 novembre, che ha coinvolto la SP 419 “Settimo Vittone” con una frana di imponenti dimensioni, è stato consegnato all’impresa aggiudicatrice il cantiere per le opere di ripristino del versante e della carreggiata stradale.

Per consentire all’impresa di lavorare e procedere allo sbancamento di oltre 1800mc di terra sul versante a monte della strada, è indispensabile procedere alla chiusura del tratto stradale da località Vignazze fino al bivio Netro-Donato, in prossimità dello stabilimento “Alpe Guizza”.

Da mercoledì 22 gennaio

Il periodo di chiusura si protrarrà per due o tre settimane, da mercoledì 22 gennaio, e la variabilità sarà legata in primis alle condizioni meteorologiche ed in secondo luogo ad eventuali imprevisti durante le operazioni di sbancamento. Come in tutte le occasioni in cui la Settimo Vittone non è risultata utilizzabile, la viabilità alternativa è assicurata dall’unica soluzione possibile, ossia nella SP 405 “di San Lorenzo”.

"Abbiate pazienza"

“In meno di 60 giorni – ha dichiarato il Vice Presidente Ramella Pralungo– avviamo il cantiere per ripristinare la Settimo Vittone. Ho chiesto agli uffici tecnici di limitare al minino tutti i tempi procedimentali e addirittura abbiamo consegnato il cantiere ancor prima dell’apposizione delle firme sul contratto (n.d.r.: la norma lo consente per gli interventi urgenti, come quello di cui trattasi). Dovremo chiudere al transito, ma tra 15 o 20 giorni la Settimo Vittone sarà nuovamente efficiente. Comprendo i disagi che subiranno i residenti delle frazioni coinvolte dalla viabilità alternativa, ma sono certo che comprenderanno l’esigenza di intervento sulla Sp 419 e che la SP 405 di San Lorenzo è l’unica soluzione. Chiedo al Sindaco Filoni di unirsi nel chiedere loro di pazientare un paio di settimane".

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA