Terrore in montagna

Serata di paura al rifugio: giovane di Vercelli minaccia gestori e clienti con piccozza e bastoni

È successo in Val d’Ayas.

Serata di paura al rifugio: giovane di Vercelli minaccia gestori e clienti con piccozza e bastoni
31 Agosto 2020 ore 20:55

Serata di paura al rifugio: giovane minaccia gestori e clienti con piccozza e bastoni. È successo in Val d’Ayas. Un uomo di 30 anni diretto al Monte Rosa ha preso la picozza e ha minacciato gestori e clienti. C’era anche un calciatore della Premier League.

Vercellese minaccia intero rifugio

Sono dovuti intervenire i carabinieri, sabato sera, al rifugio “Belvedere” in val d’Ayas, a Champoluc, per riportare alla calma un uomo di 30 anni residente nel Vercellese il cui comportamento – era completamente fuori di sé – aveva spaventato gestori e clienti del rifugio.

L’escalation della tensione

L’uomo era diretto ai ghiacciai del Monte Rosa. Sabato sera aveva più volte richiamato i cani del gestore. Vista l’insistenza, il gestore stesso ha provato a intervenire. L’alpinista è andato su tutte le furie e ha cominciato a minacciare il gestore con una piccozza. La situazione si è poi provvisoriamente risolta grazie all’intervento di altri clienti e del resto del personale.

Tre ore senza poter uscire

L’uomo, che si trovava fuori dal rifugio, ha cominciato a battere sui vetri con i bastoncini da trekking, sfidando i clienti a uscire per regolare i conti. Tra di loro c’era anche un nome noto agli appassionati di calcio: Fabio Zamblera, un ariete di 192 centimetri, giocatore della Premier League inglese. Alla fine sono arrivati i carabinieri, e l’uomo è stato portato al Pronto soccorso dell’ospedale Parini di Aosta per accertamenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno