Sequestro di 8.600 articoli di bigiotteria

Sequestro di 8.600 articoli di bigiotteria
Cronaca 15 Luglio 2014 ore 13:47

Continuano gli accertamenti del Nucleo Mobile della Compagnia di Biella a tutela della sicurezza dei prodotti.
Nel  corso di un intervento presso un bazar gestito da persone di etnia cinese ubicato in provincia, sono stati sottoposti a sequestro 8.600 articoli di bigiotteria (anelli, collane, fermacapelli ecc.), poiché privi dell’obbligatoria etichettatura.
L’etichettatura dei prodotti è disciplinata da precise e stringenti norme legislative europee e nazionali e dal Codice del Consumo (che riassume le disposizioni vigenti, anche europee, in materia di tutela dei consumatori) e non costituisce una mera “formalità”, ma è indispensabile perché consente ai consumatori di valutare se i prodotti che sono in vendita rispondano a tutti i requisiti di sicurezza e salubrità richiesti.

Continuano gli accertamenti del Nucleo Mobile della Compagnia di Biella a tutela della sicurezza dei prodotti.
Nel  corso di un intervento presso un bazar gestito da persone di etnia cinese ubicato in provincia, sono stati sottoposti a sequestro 8.600 articoli di bigiotteria (anelli, collane, fermacapelli ecc.), poiché privi dell’obbligatoria etichettatura.
L’etichettatura dei prodotti è disciplinata da precise e stringenti norme legislative europee e nazionali e dal Codice del Consumo (che riassume le disposizioni vigenti, anche europee, in materia di tutela dei consumatori) e non costituisce una mera “formalità”, ma è indispensabile perché consente ai consumatori di valutare se i prodotti che sono in vendita rispondano a tutti i requisiti di sicurezza e salubrità richiesti.