Sequestrate dalla Guardia di Finanza 198 uova pasquali di cioccolato

Sequestrate dalla Guardia di Finanza 198 uova pasquali di cioccolato
02 Aprile 2015 ore 19:23

Sono 198 le uova di cioccolato sequestrate dalla Guardia di finanza nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di sicurezza dei prodotti. L’operazione è stata condotta dai finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Biella. In vista dell’imminenza delle festività pasquali, nei giorni scorsi le Fiamme gialle biellesi hanno passato al setaccio supermercati e discount al fine di verificare la corretta etichettatura dei prodotti posti in vendita, con particolare riguardo alle uova pasquali contenenti sorprese destinate ai bambini. In quattro negozi sono state riscontrate delle irregolarità che hanno comportato il sequestro amministrativo delle 198 uova di cioccolato.

Nello specifico – come viene puntualizzato attraverso un comunicato stampa – «le etichette omettevano di evidenziare come all’interno delle uova vi fosse un giocattolo non adatto a bambini di età inferiore ai tre anni e la prevista dicitura: “… contiene giocattolo, si raccomanda la sorveglianza di un adulto…”. In tal modo veniva integrata la violazione alle norme dell’apposito decreto legislativo».

Ai trasgressori – fanno sempre sapere dal comando di via Addis Abeba – «sarà comminata dalla competente Camera di Commercio la relativa sanzione amministrativa, nonché l’intimazione alla “regolarizzazione” dei prodotti sequestrati, secondo le prescrizioni presenti nell’attuale ordinamento, a tutela degli ignari consumatori finali».  Solo dopo aver ottemperato al pagamento della sanzione e alla corretta etichettatura dei prodotti, le uova pasquali potranno essere nuovamente poste in vendita.

V.Ca.

Sono 198 le uova di cioccolato sequestrate dalla Guardia di finanza nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di sicurezza dei prodotti. L’operazione è stata condotta dai finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Biella. In vista dell’imminenza delle festività pasquali, nei giorni scorsi le Fiamme gialle biellesi hanno passato al setaccio supermercati e discount al fine di verificare la corretta etichettatura dei prodotti posti in vendita, con particolare riguardo alle uova pasquali contenenti sorprese destinate ai bambini. In quattro negozi sono state riscontrate delle irregolarità che hanno comportato il sequestro amministrativo delle 198 uova di cioccolato.

Nello specifico – come viene puntualizzato attraverso un comunicato stampa – «le etichette omettevano di evidenziare come all’interno delle uova vi fosse un giocattolo non adatto a bambini di età inferiore ai tre anni e la prevista dicitura: “… contiene giocattolo, si raccomanda la sorveglianza di un adulto…”. In tal modo veniva integrata la violazione alle norme dell’apposito decreto legislativo».

Ai trasgressori – fanno sempre sapere dal comando di via Addis Abeba – «sarà comminata dalla competente Camera di Commercio la relativa sanzione amministrativa, nonché l’intimazione alla “regolarizzazione” dei prodotti sequestrati, secondo le prescrizioni presenti nell’attuale ordinamento, a tutela degli ignari consumatori finali».  Solo dopo aver ottemperato al pagamento della sanzione e alla corretta etichettatura dei prodotti, le uova pasquali potranno essere nuovamente poste in vendita.

V.Ca.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità