la risposta

Seab spiega aumento della bolletta dei rifiuti

Seab chiarisce le modalità di determinazione degli addebiti di oneri per l’utenza del Comune di Biella

Seab spiega aumento della bolletta dei rifiuti
Biella Città, 24 Febbraio 2020 ore 11:05

Seab spiega aumento della bolletta dei rifiuti.

Seab, società appartenente ai Comuni biellesi che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, chiarisce le modalità di determinazione degli addebiti di oneri per l’utenza del Comune di Biella, in quanto gli utenti stessi si sono trovati con importi più elevati rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Oneri e fatture

Per chiarezza si indicano gli oneri totali annuali e le fatture sin qui emesse.
Anno 2019
A) Totale oneri previsti a tariffa: 8.618.997,05 €
B) Fatturazioni di Febbraio/Marzo: 4.364.064,29 €
C) Fatturazioni di Agosto/Settembre: 2.760.769,79 €
D) Totale acconti fatturati (B+C): 7.124.834,08 €
Saldo anno 2019 ancora da fatturare (A-B-C): 1.494.162,97 €

Nell’ambito di una indispensabile semplificazione amministrativa e delle necessità di cassa della Società, messa in crisi anche da insoluti mai inclusi in tariffa, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di procedere, per l’anno 2020, a due fatturazioni soltanto: un acconto a febbraio/marzo e un saldo a chiusura dell’esercizio, eliminando il cosiddetto “secondo acconto” estivo. Quindi per l’anno 2020, l’anticipo fatturato ad oggi è leggermente inferiore al totale degli acconti richiesti all’utenza nel corso del 2019.
Totale importo fatturato 2020: 6.986.652,32 €
Totale primo e secondo acconto 2019: 7.124.834,08 €

Per l’anno 2020, la tariffa deve essere ancora definita dalla autorità d’area, ma anticipiamo che sarà più alta del 2019 in quanto la tariffa dovrà includere il tasso effettivo di insoluti delle utenze del Comune di Biella, oltre che una componente di inflazione e di costi aggiuntivi. Si tratta di un aumento che verrà contenuto verosimilmente intorno al 10% rispetto al totale del 2019 e che verrà definito da Arera, e approvato dai Comuni.

“Seab ha fatto da banca”

“Leggendo inoltre la stampa odierna – spiega il comunicato emesso dalla società – ricordiamo che è stata proprio Seab a fare da banca a quella cospicua componente di imprese, privati ed enti che non hanno pagato le proprie bollette per anni, e non il contrario. Le difficoltà gravi in cui versa Seab sono anche causate da quegli utenti privati e aziende che non pagando il dovuto hanno goduto di un servizio di qualità a spese della comunità. Per questo invitiamo tutti a considerare il pagamento della bolletta Seab come un dovere civico per garantire un servizio pubblico fondamentale per Biella e il Biellese”.

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità