istruzione

Scuole superiori, per il 40% degli studenti parte la didattica a distanza

La decisione presa al termine di un vertice tra il presidente della Provincia e il Provveditore agli studi.

Scuole superiori, per il 40% degli studenti parte la didattica a distanza
19 Ottobre 2020 ore 17:51

Scuole superiori, per il 40% degli studenti parte la didattica a distanza. La decisione presa al termine di un vertice tra il presidente della Provincia e il Provveditore agli studi.

Scuole superiori, per il 40% degli studenti parte la didattica a distanza

Viste le novità contenute nel DPCM 18 ottobre 2020 in materia di riorganizzazione del servizio scolastico nel settore dell’istruzione secondaria di secondo grado, si è appena concluso, presso la Provincia di Biella, l’incontro con il Provveditore ed i Dirigenti scolastici per l’adozione di linee comuni per il proseguimento, in sicurezza, delle scuole secondarie di secondo grado biellesi.

Sull’ipotesi dell’ingresso degli studenti dopo le ore nove, in attesa dei chiarimenti che si attendono da parte del Ministero, si confermano gli orari attuali per l’inizio delle lezioni.

Per recepire quanto disposto dal DPCM di limitare la presenza degli alunni sui mezzi di trasporto, si è concertato, di ridurre, dalla prossima settimana, la presenza in aula del 60% degli studenti delle scuole superiori, da alternare in modo complementare con la didattica a distanza (DAD).

Per rendere l’idea di rotazione su cinque classi: tre di queste svolgeranno le lezioni in presenza e due classi in modalità a distanza.

” Ringrazio –  commenta il vicepresidente Emanuele Ramella Pralungo  – la Dirigente dell’Ufficio scolastico Provinciale e i Dirigenti scolastici per il proficuo incontro che ha portato ad assumere scelte condivise che tengono conto delle esigenze educative, relazionali e sociali dei ragazzi, delle valutazioni sull’utilizzo del trasporto pubblico scolastico, contemperandole al contenimento dell’emergenza Covid-19 dettate dal recente DPCM”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità